80 PRODOTTI ANTI ETA’

Collesi lancia la prima linea cosmetica da birra artigianale

di Giambattista Marchetto

3' di lettura

La chiara combatte radicali liberi, microbi e infiammazioni con catechina e con la quercetina protegge dai raggi UV. La rossa è ricca di acido cumarico, che riduce i radicali liberi, oltre che degli antiossidanti dell'acido siringico. La scura e la bionda portano in dote l'effetto antiossidante e anti-invecchiamento degli acidi vanillico e 3-caffeoilchinico. L'ambrata propone l'acido sinapico, potente antiossidante e anti-età, al quale la triplo malto aggiunge l'acido siringico con effetto antimicrobico.

Che la birra faccia bene (bevuta responsabilmente) non è una novità, ma il birrificio marchigiano Tenute Collesi ha preso tanto sul serio le proprietà dei prodotti brassicoli da lanciare una nuova linea di cosmesi basata sulle formule sperimentate e certificate dalla facoltà di Farmacia dell'Università di Camerino con lo spin-off Unicam Recusol, specializzata nello sviluppo di prodotti green.

“Il legame birra e bellezza è popolare fin dall'antichità - rimarca il presidente Giuseppe Collesi - Finora però non ci si era mai soffermati sul valore della birra artigianale, che per qualità degli ingredienti e cura del processo di lavorazione offre un prodotto superiore”.

Oltre 80 prodotti naturali in vendita dalla primavera
Creme viso anti-età per lui e per lei, acque micellari, tonici, detergenti, solari, dopobarba, gel doccia, ma anche sciroppi tosse, barrette energetiche e integratori nutraceutici. Dalla primavera 2019 l'azienda con base ad Apecchio (PU) vara una brand extension con la linea di prodotti cosmetici e nutraceutici a base di birra artigianale, dei suoi ingredienti, come luppolo, orzo, malto, mosto, e pure dei derivati, come gli scarti del processo di birrificazione.Nei prossimi mesi la linea (naturale ed eco-friendly) di oltre 80 prodotti sarà distribuita in negozi specializzati, profumerie, farmacie, parafarmacie ed erboristerie in Italia.

Fra le creme viso, per quella destinata agli “over 50” la birra utilizzata non è la stessa di quella adatta agli “over 40”, a sua volta diversa da quella per i trentenni. Perché al cambiare della birra e della sua composizione (per ingredienti e durata del processo di fermentazione, ad esempio), cambiano anche gli effetti sulla pelle.

Innovazione esclusiva
Se è vero che esistono studi sui benefici della birra, Collesi rivendica la primogenitura assoluta di un progetto incentrato sulla birra nello specifico artigianale, prendendo in esame le diverse tipologie e gli scarti.

“Abbiamo studiato la composizione in polifenoli dei vari tipi di birra artigianale nonché del mosto, degli ingredienti di partenza e degli scarti di lavorazione. – evidenzia Piera Di Martino del team di ricercatori universitari - I polifenoli aiutano a contrastare la formazione dei radicali liberi, sostanze dannose che intervengono nei meccanismi di invecchiamento cellulare e cutaneo, di processi infiammatori e di processi immunologici, fino alla formazione di tumori nei casi peggiori. Dalle analisi svolte, abbiamo potuto verificare che il contenuto in polifenoli della birra artigianale è pari a quello del tè verde, bevanda che ormai da diversi anni è entrata nella composizione di prodotti salutistici”.

Oltre al primato in termini di ricerca, Collesi ha depositato anche un brevetto per la birra atomizzata (usata ad esempio fra i nutraceutici) tecnica che risulta migliore della liofilizzazione perché conserva intatte le proprietà della materia prima. Una volta consolidata la fase di lancio, Collesi prevede di sviluppare una rete di negozi monomarca nelle principali città italiane.

Birra artigianale in stile belga
Da 10 anni Tenute Collesi ha sviluppato un progetto di produzione di birra artigianale italiana di alta gamma. Nelle tenute che circondano lo stabilimento, a 700 metri di altitudine sull'Appennino Marchigiano, vengono selezionati e coltivati gli orzi che i mastri birrai trasformano utilizzando l'acqua di sorgente che sgorga dai monti circostanti, ricca di sali minerali. Seguendo l'antica ricetta dei monaci belgi, l'azienda crea una birra artigianale ad alta fermentazione, non pastorizzata e con rifermentazione naturale in fusto o in bottiglia.

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti