ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùAmeriche

Colombia, elezioni: Gustavo Petro è il nuovo presidente

Il senatore leader della sinistra ottiene una storica affermazione ai danni di Hernandez. E festeggia: «Questo è il giorno del popolo»

Colombia: ballottaggio ex guerrigliero Petro e magnate Hernandez

2' di lettura

Il senatore Gustavo Petro è il nuovo presidente della Colombia in base al conteggio rapido realizzato dal Registro nazionale elettorale a Bogotà. È la prima volta nella storia colombiana che un leader della sinistra assume la massima carica dello stato. Con lo scrutinio dei voti del 97,06% dei seggi, Petro ha raccolto assieme alla sua vice Francia Marquez 10.984.247 suffragi (50,57%), mentre lo sfidante Rodolfo Hernández si attesta su 10.242.763 voti (47,16%). Il leader della sinistra colombiana celebra la sua affermazione con un tweet, parlando di «giorno di festa per il popolo».

Petro ha assicurato la notte scorsa a Bogotà che «quello che sta arrivando per il nostro Paese è un vero cambiamento, un cambiamento reale; per il quale intendo impegnare la mia esistenza e la mia stessa vita». Il presidente eletto, 62 anni, ha sottolineato: «Non tradiremo le promesse fatte agli elettori» e cioè che «da oggi la Colombia cambia, la Colombia è un’altra».

Loading...

Parlando davanti a migliaia di persone, il leader del Pacto Historico ha affermato che il suo governo sarà basato sulla «politica dell’amore» e della «vita», motivo per cui ha chiarito che la sua promessa di trasformazione «non sarà mai quella di vendicarsi dei suoi oppositori. Non è più il momento dell’odio», ha proseguito, sostenendo che «questo governo che inizierà il 7 agosto è un governo della vita, è un governo che vuole costruire la Colombia come potenza mondiale della vita». E per fugare infine i timori riguardanti un suo eventuale governo simile a quello del Venezuela, Petro ha promesso pluralismo economico, affermando che «svilupperemo il capitalismo in Colombia, non perché lo adoriamo, ma perché dobbiamo superare la premodernità».

In autunno tocca al Brasile con Lula favorito

La sua vittoria arriva dopo che nel 2021 Cile, Perù e Honduras hanno ugualmente eletto candidati di sinistra alla presidenza e mentre in autunno sono attese le elezioni in Brasile, dove Lula potrebbe tornare al Planalto. Secondo i sondaggi, il fondatore del PT è in vantaggio sull’attuale presidente che cercherà la riconferma, l’ex militare Jair Bolsonaro.

«Mi congratulo calorosamente con il compagno Petro Gustavo, la compagna Francia Marquez e tutto il popolo colombiano per l’importante vittoria nelle elezioni di domenica. Auguro successo a Petro e al suo governo. La sua vittoria rafforza la democrazia e le forze progressiste nell’America Latina», ha dichiarato Lula.

Sanchez: Colombia ha scelto uguaglianza e giustizia

«La Colombia ha eletto un nuovo presidente, ha scelto l’uguaglianza, la giustizia sociale e ambientale»: è il commento per la vittoria di Gustavo Petro da parte di Pedro Sánchez, premier spagnolo, in un tweet di congratulazioni. «Dalla Spagna i migliori auguri per la nuova tappa che il Paese sta iniziando. Continueremo a rafforzare i legami che ci uniscono», ha aggiunto Sánchez.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti