attività marittima

Columbia shipmanagement sbarca in Italia grazie a una joint venture con Premuda

Il colosso internazionale della gestione di flotte aprirà una sede a Genova puntando a incrementare il numero di clienti fra gli armatori italiani

di Raoul de Forcade

default onloading pic

Il colosso internazionale della gestione di flotte aprirà una sede a Genova puntando a incrementare il numero di clienti fra gli armatori italiani


2' di lettura

Columbia shipmanagement (Csm) sbarca nel mercato italiano, assumendo la gestione delle navi del gruppo armatoriale Premuda. Ieri la compagnia genovese controllata da Pillarstone ha posto le basi per la costituzione di una joint venture con Csm, puntando sui 40 anni di esperienza del gruppo internazionale nella gestione di flotte (ha in portafoglio oltre 500 navi) e nei servizi marittimi per l’industria dello shipping.

Grazie alla joint, Columbia shipmanagement entrerà nel mercato italiano e si occuperà della gestione tecnica dell’intera flotta oggi in carico a Premuda. Flotta che è costituita attualmente da 28 navi (destinate a diventare 35 nell'arco dei prossimi sei mesi) sotto il controllo della società genovese e di Finav, il fondo per la gestione di crediti nel settore dello shipping costituito da Davy global fund management, con il supporto di Pillarstone.

Loading...

A sua volta, Premuda sarà azionista della nuova società che prende il nome di Csm Italy e avrà sede a Genova.Oltre a occuparsi della gestione della flotta Premuda, Csm Italy intende offrire il portafoglio di servizi del gruppo a tutto il cluster marittimo italiano. Il capitale sociale di Csm Italy, spiega una nota, «sarà aperto a potenziali nuovi partecipanti, armatori ed operatori italiani, che vogliano unirsi allo spirito dell'iniziativa».

Per il presidente e ceo di Csm, Mark O’Neil, il nuovo progetto di joint venture conferma l’interesse della società per l’Italia: «Entrando – afferma –per la prima volta nel mercato italiano, siamo convinti di essere il partner giusto per una società in forte crescita, alla quale possiamo assicurare economie di scala, soluzioni digitali e ottimizzazione operativa. Csm Italy sarà pronta e disponibile a collaborare con gli altri operatori italiani, in tutti i settori marittimi».

L’opportunità di partnership tra Premuda e Csm, dice il ceo della compagnia armatoriale italiana, Marco Fiori, «nasce da un’analisi molto approfondita del nostro modello operativo ed è un tassello fondamentale per lo sviluppo di Premuda, finalizzato ad ottimizzare la gestione commerciale e strategica della flotta, con il supporto di un partner tecnico di altissimo livello. Questa operazione è un win win per i due partecipanti e anche per Genova, che attrae l’attività di un nuovo gruppo internazionale».

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti