media usa

Comcast, nuovo affondo per gli asset di Fox: offerta da 65 miliardi $

default onloading pic
(ANSA)


1' di lettura

Dopo la conquista di Time Warner da parte di At&t, la battaglia per il futuro dei media in America si fa infuocata. E l’atteso affondo di Comcast per gli asset di intrattenimento di Fox non si è fatto aspettare: il gigante della tv via cavo ha infatti ufficialmente sfidato Walt Disney con un’offerta da 65 miliardi di dollari in contanti (35 dollari per azione).

L’offerta sfida appunto l'accordo già raggiunto da Rupert Murdoch con Walt Disney, spianando la strada a una guerra di rialzi per mettere le mani su una fetta dell’impero costruito negli anni dal tycoon. A rassicurare Comcast nella presentazione dell'offerta è stato il via libera senza paletti del giudice distrettuale Richard Leon al matrimonio fra At&t e Time Warner, dopo che Murdoch e il consiglio di amministrazione di Fox avevano escluso la proposta di Comcast per timori legati a una bocciatura dell’antitrust. Paure che, secondo Comcast, vengono ora a cadere con il via libera all'acquisizione di Time Warner da parte di At&t.

La prossima riunione del consiglio di amministrazione di Fox è in calendario il 10 luglio per votare sull'offerta di Disney ma potrebbe anche essere posticipata per valutare meglio il rilancio di Comcast.

La storica decisione su At&t-Time Warner è destinata secondo gli osservatori a lanciare un'ondata di fusioni e acquisizioni in tutti i settori, avendo indebolito l'antitrust americano. Ma quello dei media sarà il settore probabilmente più interessato con la corsa della tradizionale tv a recuperare terreno e appeal rispetto a Netflix.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti