ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùEmergenza Covid

Come cambiano i colori, 15 regioni in zona gialla. Sardegna da sola in rosso

Le regioni che passeranno in zona gialla da lunedì 26 aprile sono: Lombardia, Piemonte, Emilia-Romagna, Friuli-Venezia Giulia, Liguria, Veneto, Trentino Alto Adige, Umbria, Marche, Abruzzo, Toscana, Lazio, Campania e Molise. In arancione Basilicata, Calabria, Puglia, Sicilia e Valle d'Aosta

di Andrea Gagliardi

Aggiornato il 23 aprile 2021, ore 17:36

Coronavirus, Rt nazionale in calo a 0.81: Molise a 1.49, Friuli Venezia Giulia a 0.61

2' di lettura

Quasi tutta Italia da lunedì 26 aprile si risveglierà in zona gialla. Saranno arancioni solo cinque le regioni: Basilicata, Calabria, Puglia, Sicilia e Valle d'Aosta. E solo la Sardegna resterà in fascia rossa. Tutte le altre (15) si tingeranno di giallo: Lombardia, Piemonte, Emilia-Romagna, Friuli-Venezia Giulia, Liguria, Veneto, Trentino Alto Adige (sia la provincia autonoma di Bolzano che di Trento), Umbria, Marche, Abruzzo, Toscana, Lazio, Campania e Molise. Tutte con Rt sotto 1 e rischio complessivo moderato o basso.

Coronavirus, i contagi nelle regioni ogni 100mila abitanti: Valle d’Aosta a 263, Bolzano a 70

Monitoraggio decisivo

Sarà una mini «rivoluzione», perché gli abitanti di queste regioni «promosse», in base al nuovo decreto anti Covid potranno tornare al ristorante a pranzo e a cena (sia pure solo nei locali con tavoli all’aperto e con il limite del coprifuoco alle 22), andare a cinema a teatro e nei musei (che riapriranno con capienza limitata), praticare «sport di contatto» come calcetto e basket all’aperto, nonché spostarsi liberamente verso altre regioni gialle. Ecco perché cittadini e amministratori locali hanno guardato con crescente aspettativa al monitoraggio di venerdì 23 aprile dell’Istituto superiore di sanità, in base al quale sono stati attribuiti i nuovi colori con le ordinanze del ministero della Salute.

Loading...

La normativa di riferimento

Come si arriva alla «promozione» in giallo? Ricapitoliamo le regole in vigore, che non sono state modificate dal nuovo decreto anti Covid che disciplina le riaperture. Sono obbligatori «quattordici giorni in un livello di rischio o scenario inferiore a quello che ha determinato le misure restrittive» per poter passare in area gialla. E i parametri da rispettare sono: Rt (l’indice che misura la velocità del contagio) sotto 1 e «rischio complessivo» basso o moderato. Un indicatore quest’ultimo risultato del calcolo di 21 parametri, dalla comparsa dei nuovi focolai al tasso di occupazione di ospedali e terapie intensive.

La mappa del Coronavirus in Italia e nel mondo
Loading...

Le 5 regioni arancioni

Restano in arancione perciò solo la Calabria (che ha un rischio complessivo alto), la Sicilia e la Basilicata (entrambe con Rt sopra 1). A queste si uniscono la Valle d’Aosta e la Puglia (entrambe scese sotto la soglia critica di 250 contagi settimanali ogni 100mila abitanti), che escono dalla fascia rossa.

Resta solo la Sardegna in lockdown

La Sardegna è l’unica regione a rimanere in lockdown, perché nel precedente monitoraggio aveva un Rt sopra la soglia critica di 1,25. E anche se nel monitoraggio odierno è sceso sotto soglia, servono «quattordici giorni in un livello di rischio o scenario inferiore a quello che ha determinato le misure restrittive» per poter essere promossi in arancione.

Coronavirus, per saperne di più

Le mappe in tempo reale

L’andamento della pandemia e la campagna di vaccinazioni sono mostrati in tre mappe a cura di Lab24. Nella mappa del Coronavirus i dati da marzo 2020 provincia per provincia. In quelle dei vaccini l’andamento in tempo reale delle campagne di somministrazione in Italia e nel mondo.
Le mappe: Coronavirus - Vaccini - Vaccini nel mondo

Gli approfondimenti

La pandemia chiede di approfondire molti temi. Ecco le analisi, le inchieste, i reportage della nostra sezione 24+. Vai a tutti gli articoli di approfondimento

La newsletter sul Coronavirus

Ogni venerdì alle 19 appuntamento con la newsletter sul Coronavirus curata da Luca Salvioli e Biagio Simonetta. Un punto sull’andamento della settimana con analisi e dati. Qui per iscriversi alla newsletter

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti