Emergenza Covid

Come cambiano i colori: Sardegna, Friuli e Molise in bianco da lunedì. Altre 10 entro metà giugno

ll 7 giugno toccherà ad Abruzzo, Veneto, Liguria e Umbria. Se il trend in calo proseguirà, dal 14 giugno toccherà a provincia di Trento, Lombardia, Piemonte, Emilia, Lazio e Puglia.

di Andrea Gagliardi

Aggiornato il 28 maggio 2021, ore 15:44

Covid, Ricciardi: vaccino in vacanza. Perché no?

2' di lettura

L’Italia tutta gialla inizierà da lunedì a colorarsi di macchie bianche. Il 31 maggio Friuli Venezia Giulia, Molise e Sardegna saranno le prime tre regione ad approdare in questa area di rischio “minimo”. Regioni nelle quali è abolito il coprifuoco , ripartono subito fiere, congressi, piscine al chiuso, sale giochi, feste di matrimonio e servizi di bar e ristorante nelle discoteche (senza possibilità di ballare in pista). E le regole anti Covid da rispettare sono essenzialmente tre: obbligo della mascherina, distanziamento e sanificazione. Ma se il trend dei contagi continua a calare, entro metà giugno si aggiungeranno altre 10 regioni in fascia bianca. La più “ambita” perché la più vicina un ritorno alla normalità pre-Covid.

Il calendario delle regioni in zona bianca

Servono tre monitoraggi consecutivi con meno di 50 casi settimanali ogni 100mila abitanti per il passaggio in zona bianca. Il prossimo report della Cabina di regia sull'andamento epidemiologico, atteso venerdì 28 maggio, certificherà l’ambito traguardo per Friuli Venezia Giulia (17) , Sardegna (13) e Molise (12) a partire da lunedì 31 maggio. Il 7 giugno toccherà (a meno di un’inverosimile impennata dei contagi) ad Abruzzo, Veneto, Liguria e Umbria, che questa settimana sono alla seconda settimana con dati da “bianca”. A queste regioni, a partire dal 14 giugno, dovrebbero unirsi Lombardia, Emilia-Romagna, Piemonte, Lazio, provincia di Trento e Puglia tutte per la prima settimana sotto quota 50. In particolare il numero dei casi settimanali è in Trentino, Lombadia ed Emilia Romagna a quota 45, nel Lazio a 46, in Piemonte e Puglia a 49.

Loading...

Le regole in vigore in zona bianca

In base a quanto previsto dal Dpcm 2 marzo 2021, in zona bianca non vige il coprifuoco. E si applicano solo le misure anti contagio (distanziamento, igiene e mascherine). L’accordo siglato tra governo e regioni prevede che in fascia bianca «possono anticipare le riaperture delle attività economiche e sociali per le quali la normativa vigente dispone già la ripresa delle attività in un momento successivo». Ripartiranno subito fiere, congressi, parchi a tema e feste di nozze (invece del 15 giugno) ma anche piscine al chiuso, sale giochi, stabilimenti termali e palazzetti dello sport al chiuso (invece del 1° luglio).

Coronavirus, per saperne di più

Le mappe in tempo reale

L’andamento della pandemia e delle azioni di contrasto è mostrato in due mappe a cura di Lab24. Nella mappa del Coronavirus i dati da marzo 2020 provincia per provincia di nuovi casi, morti, ricoverati e molte infografiche per una profondità di analisi.
La mappa dei vaccini in tempo reale mostra l’andamento della campagna di somministrazione regione per regione in Italia e anche nel resto del mondo.
Guarda le mappe in tempo reale: Coronavirus - Vaccini

Gli approfondimenti

La pandemia chiede di approfondire molti temi, di saperne di più dall’andamento alle cause per proseguire con i vaccini. Su questi temi potete leggere le analisi, le inchieste, i reportage della nostra sezione 24+. Ecco tutti gli articoli di approfondimento

La newsletter sul Coronavirus

Ogni venerdì alle 19 appuntamento con la newsletter sul Coronavirus curata da Luca Salvioli e Biagio Simonetta. Un punto sull’andamento della settimana con analisi e dati. Qui potete iscrivervi alla newsletter


Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti