ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùBanche

Come ha fatto l’italiana BFF (senza aumenti di capitale) a diventare una multinazionale tascabile del credito

Nata nel 1985 su iniziativa delle case farmaceutiche, oggi è una public company che in Borsa vale oltre 1,2 miliardi ed opera in nove Paesi europei. Unico business: il factoring dei crediti verso P.A. e Sanità. Ora diversifica con DepoBank, nata da una costola di Nexi

di Alessandro Graziani

3' di lettura

Con una capitalizzazione di Borsa di 1,2 miliardi, vale più di Mps e come la Popolare Sondrio. Ma a differenza delle banche tradizionali, BFF Banking Group per scelta opera solo in un settore di nicchia (diventati tre dopo l’acquisizione di Depo Bank). Il dato più sorprendente è che a 35 anni dalla sua nascita, quando si chiamava Farmafactoring, è ormai diventata una «multinazionale tascabile del credito» presente - oltre che in Italia - anche in altri 8 Paesi europei. E la crescita, a parte la dotazione...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti