Pitti Immagine

Come si diventa un libro: appuntamento con il mondo della bibliodiversità

Alla Stazione Leopolda di Firenze, dal 25 febbraio al 27 febbraio, la prima edizione di TESTO è un viaggio a 360 gradi nei prodigi della pagina stampata.

di Redazione

La locandina della prima edizione di TESTO è un viaggio a 360 gradi nei prodigi della pagina stampata.

2' di lettura

Il profumo della carta, tanto più preziosa quanta più fibra di cotone contiene; la piegatura in segnature e i fili di cotone della cucitura; la consistenza croccante della pagina fresca di stampa, la colla dei risguardi in brossura. Anche il contenitore di un capolavoro è un'opera dell'ingegno e delle mani. Ogni un volume è un oggetto, prima ancora che uno scrigno di parole e di mondi: esplorarlo è un racconto di tecnica, artigianalità e industria. Proprio per questo non stupisce che Pitti Immagine abbia scelto di aggiungere alla rosa dei suoi appuntamenti fiorentini, sempre più orientati al lifestyle a 360° gradi, questo importante tassello. Dal 25 al 27 febbraio 2022 ala Stazione Leopolda di Firenze, si svolgerà la prima edizione di TESTO [Come si diventa un libro], un nuovo, originale progetto dedicato al mondo dell'editoria contemporanea.

«Si tratta di un vero e proprio viaggio tra i libri e la bibliodiversità che esplora le tante, variegate conoscenze e sensibilità che compongono l'ecologia editoriale» , spiega Agostino Poletto, direttore generale di Pitti Immagine.

Loading...

Il percorso espositivo è organizzato in sette stazioni, ciascuna dedicata a una fase specifica del ciclo di vita del libro, dallo scrittore all'editor, dal traduttore allo stampatore: il Manoscritto, il Risvolto, la Traduzione, il Segno, il Racconto, la Libreria, il Lettore. Ciascuna tappa ha il suo “capostazione” e curatore: Luca Briasco, editor di narrativa straniera, traduttore e editore di minimum fax; Andrea Gessner, editore di Nottetempo; Beatrice Masini traduttrice, scrittrice e direttrice di divisione di Bompiani; Giovanna Silva e Chiara Carpenter, rispettivamente fotografa ed editor, fondatrici di Humboldt Books; Leonardo G. Luccone, direttore dell'agenzia letteraria e studio editoriale Oblique; Maddalena Fossombroni e Pietro Torrigiani, fondatori della libreria Todo Modo; Riccardo Ventrella, responsabile delle relazioni internazionali della Fondazione Teatro della Toscana

Attraverso laboratori e presentazioni interattive, narrazioni e liste di letture, esperienze individuali e collettive, verranno esplorati i mestieri del libro e tutto ciò che ruota intorno alla creatività di una storia che diventa volume.

L'ingresso è gratuito (con registrazione obbligatoria su testofirenze.com ) per coinvolgere lettori e spettatori di tutte le età e l'intenzione che di trasformare TESTO in un appuntamento annuale.

Riproduzione riservata ©

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti