TUTORIAL

Come si guida un'auto ibrida: i trucchi per risparmiare carburante

Guidare un'auto ibrida richiede una serie di accorgimenti necessari per ottimizzare consumi e percorrenze. Scopriamole

di Simonluca Pini

Auto ibride, come guidarle per ridurre consumi ed emissioni

Guidare un'auto ibrida richiede una serie di accorgimenti necessari per ottimizzare consumi e percorrenze. Scopriamole


2' di lettura

Le auto ibride stanno diventando una presenza sempre più importante sulle nostre strade, grazie ad un'offerta in continua espansione e alle agevolazioni previste a partire dall'accesso in molte città nelle zone a traffico limitato. Guidare un'auto ibrida richiede però una serie di accorgimenti necessari per ottimizzare consumi e percorrenze. In questo tutorial ci occuperemo di modelli ibridi tradizionali, ovvero senza ricarica di corrente tramite presa.

Partenza
Per evitare di far accendere il motore termico, è necessario accelerare lentamente fino a 30 km/h, In questo modo si partirà utilizzando solo il motore elettrico, più efficiente alle basse velocità. In linea di massima, come su tutte le vetture elettrificate, è fondamentale imprimere una forza progressiva e “dolce” sul pedale dell'acceleratore.

Frenata
Come si frena al volante di una vettura ibrida? Il primo consiglio è quello di evitare il più possibile frenate brusche, dove non si ha recupero di energia. È buona norma valutare bene gli spazi di arresto, dato che già alzando il pedale dell'acceleratore la vettura inizia a rallentare accumulando energia cinetica. Le frenate dovranno essere progressive e con una lunga pressione (n termini temporali) sul pedale del freno.

Scegliere la modalità di guida corretta
Tasti come Eco Mode o EV Mode diventeranno compagni di viaggio giornalieri per chi guida una vettura ibrida (dove presenti). Infatti in base al tipo di percorso, alle condizioni del traffico e allo stato della batteria, è fondamentale impostare la giusta modalità di marcia grazie alla quale si potranno ridurre consumi ed emissioni inquinanti.

Veleggiamento
Altra parola “magica” per le auto ibride è veleggiamento. In pratica a velocità costante, ad esempio in autostrada, staccando il pedale del gas la vettura continuerà a viaggiare per inerzia come se fosse stata inserita la “folle” su una vettura termica con il cambio manuale. Dopo un leggero apprendistato, unito alla capacità di individuare in anticipo i rallentamenti, porterà ad una significativa riduzione dei consumi.

Mantenere le batterie cariche
Anche se non stiamo viaggiando su un'auto elettrica, le vetture ibride sono dotate di batterie per accumulare energia da utilizzare quando si viaggia completamente a zero emissioni in abbinamento all'unità termica. Nonostante le batterie si carichino tramite il motore a scoppio o la frenata, è importante controllare l'utilizzo di componenti ausiliari e di non esagerare con l'aria condizionata evitando importanti sbalzi di temperatura con l'ambiente esterno

Riproduzione riservata ©
Per saperne di più

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti