I casi risolti

Come vanno protetti i dati particolari


1' di lettura

Quali sono i dati particolari che può trattare l'istituto scolastico?

La scuola può trattare dati idonei a rivelare lo stato di salute, al fine di garantire le misure di sostegno e assistenza previste dalla legge per gli alunni disabili o affetti da malattie che incidono sul rendimento e sulle presenze scolastiche o che richiedono comunque una particolare cautela e assistenza dello studente nel corso delle attività didattiche e non (gite, attività sportive e altro), dati idonei a rivelare le convinzioni religiose, in modo da garantire la libertà di culto e la scelta di non avvalersi dell'insegnamento della religione cattolica; dati idonei a rivelare le convinzioni politiche per garantire la libertà di associazione degli studenti; dati di carattere etnico e razziale, al solo fine di favorire l'integrazione degli alunni stranieri; dati giudiziari al fine di assicurare il diritto allo studio dei detenuti e, più in generale, di gestire eventuali contenziosi con gli alunni. Per il resto, dovranno applicarsi sempre i principi generali di pertinenza e proporzionalità e quindi dovranno essere raccolti solo i dati particolari indispensabili alle finalità istituzionali e soprattutto dovrà esserne limitata al massimo la comunicazione/diffusione (ad esempio, dovrà essere limitato l'accesso ai nominativi delle persone disabili soltanto ai soggetti legittimati per legge).

    Brand connect

    Loading...

    Newsletter

    Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

    Iscriviti
    Loading...