rubriche

«Comma profondo» diventa podcast: un’audioguida del bestiario normativo

Le stramberie del fisco, i decreti bislacchi e quelli dimenticati: ecco «Comma profondo», il podcast che racconta con ironia le stranezze normative italiane

di Mauro Meazza

«Comma profondo» diventa podcast: un’audioguida del bestiario normativo

Le stramberie del fisco, i decreti bislacchi e quelli dimenticati: ecco «Comma profondo», il podcast che racconta con ironia le stranezze normative italiane


2' di lettura

Nel settembre 2008 il panorama editoriale italiano ha conosciuto due debutti, l’uno importante, l’altro chissà: il primo fu il debutto in edicola di IL, il mensile del Sole 24 Ore che ancora oggi accompagna il quotidiano, presentandosi il terzo o il quarto venerdì del mese; il secondo debutto avvenne all’interno del primo, a pagina 74, e fu quello della rubrica «Comma profondo». Ideata e realizzata dal sottoscritto, per segnalare in poche righe le amenità normative, le incongruenze fiscali, i decreti bislacchi e quelli dimenticati. Piccoli tour nella Gazzetta Ufficiale, con la maggior ironia possibile e traducendo dal legalese all’italiano.

Dopo dodici anni di ininterrotto servizio e auspicandone almeno altrettanti, sempre sulla versione cartacea di IL, la rubrica ha deciso di presentarsi anche come podcast. Ma non perché - attenzione! - voglia limitarsi a dare lettura di quel che è apparso o apparirà sulle pagine: i podcast sono invece racconti originali delle tante stramberie che il legislatore e l’amministrazione riescono a partorire senza sosta. Proroghe infinite, riforme annunciate e mai completate, disposizioni che si contraddicono tra di loro e così via pasticciando, come ben sanno tutti quei professionisti che si occupano più da vicino di leggi, di fisco, di previdenza, di commerci. Una decina di minuti - poco più, poco meno - di visita guidata nel bestiario normativo, con la voce narrante dell’autore a fare da audioguida, ogni settimana su 24+, il sito premium del Sole 24 Ore.

Le prime uscite sono state preparate parlando di bollette del gas e della luce, della misteriosa aliquota Iva sull’acqua, del tenace limite segnato dal Fisco per i familiari a carico. Ma l’autore sa di poter contare su una fornitura ininterrotta. Restate in ascolto.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti