Storia dell'articolo
Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 23 febbraio 2014 alle ore 15:07.
L'ultima modifica è del 19 giugno 2014 alle ore 12:13.

My24

La sorte, a volte, è veramente ironica: proprio nel giorno in cui Moody's ha alzato il rating della Spagna (portandolo a «Baa2»), si inizia a parlare di un possibile declassamento della virtuosissima Austria. Su Vienna pesa infatti un sistema bancario troppo esposto sui turbolenti Paesi dell'Est: già ora è necessario l'intervento pubblico per salvare la banca della Carinzia Hypo Alpe Adria, ma in futuro i guai potrebbero coinvolgere anche gli istituti più grandi.

Il paradosso è che a pesare sull'Austria sono, in parte, gli stessi motivi che stanno favorendo la Spagna: sui mercati è infatti in corso una gigantesca fuga di capitali speculativi dai Paesi emergenti e un altrettanto gigantesco afflusso di denari nei Paesi del Sud Europa (Spagna e Italia incluse). Questo avvantaggia l'Europa del Sud, ma pesa sugli emergenti e sulle banche (come quelle austriache) troppo esposte su di loro. Insomma: la ruota della speculazione finanziaria e della crisi continua a girare. Questa volta tocca alla virtuosa Austria soffrire.

Commenta la notizia

Shopping24

Dai nostri archivi