Commenti

Putin, il convitato di pietra tra Europa e Italia

  • Abbonati
  • Accedi
geopolitica

Putin, il convitato di pietra tra Europa e Italia

Sorpresa. Ieri Vladimir Putin, intervenendo sulla manovra italiana ha fatto una dichiarazione di peso: «L’economia italiana - ha detto - ha basi molto solide, ci fidiamo del Governo e siamo sicuri che i problemi saranno risolti». In più ha aggiunto una battuta molto operativa: «Non ci sono remore di carattere politico sull’acquisto dei titoli di Stato italiani da parte del fondo sovrano russo», come ha confermato in una intervista esclusiva al Sole 24 Ore il presidente del fondo stesso, Kirill Dmitriev.

Putin ha poi chiarito che non ha alcuna intenzione d’intromettersi nello scontro tra Governo italiano e Commissione europea ma la sua sortita, non per tutti sorprendente, conferma che è in corso una partita di geopolitica e la posta in gioco è il futuro dell’Europa e dell’euro. Il precipitare della crisi tra i vertici attuali della Commissione europea e il Governo italiano favorisce la ricerca di alternative, che potranno rappresentare un colpo di scena clamoroso. Non a caso, nelle ultime settimane, la Germania ha preferito il silenzio. Forse perché proprio la Germania risulterebbe la vera sconfitta nel caso in cui il sogno di una Europa unita finisca in pezzi. E perfino agli Stati Uniti di Trump, forse, non dispiacerebbe.

© Riproduzione riservata