report cbre

Commerciale, bene il I trimestre in attesa del colpo da effetto Covid

Secondo l’ultimo report di Cbre, il segmento commerciale italiano ha messo a segno buoni risultati nei primi tre mesi. Segno che è solido. Ma il contraccolpo (forte) si attende nel prossimo trimestre. Se si torna alla nornalità in estate, secondo gli operatori, ripresa già nel II semestre

di Laura Cavestri

default onloading pic

Secondo l’ultimo report di Cbre, il segmento commerciale italiano ha messo a segno buoni risultati nei primi tre mesi. Segno che è solido. Ma il contraccolpo (forte) si attende nel prossimo trimestre. Se si torna alla nornalità in estate, secondo gli operatori, ripresa già nel II semestre


2' di lettura

Le premesse per un’ottima performance c’erano tutte sino a un mese fa. E i dati sono quì a ricordarcelo. Il Commercial Real estate, in Italia, chiude il I trimestre del 2020 con un volume pari a 1,8 miliardi di investimenti, in crescita del 7% rispetto allo stesso periodo del 2019, grazie alle operazioni di portafoglio e alla nascita di nuove joint venture. L’atterraggio del II trimestre sarà invece più che ruvido. E difficili le previsioni per l’anno, poiché la situazione legata al Covid-19 si evolve giorno dopo giorno.

Il quadro della situazione
Il ritratto è dell’ultimo report di Cbre sulle implicazioni del Covid-19 sul Real estate commerciale italiano, nel quale si sottolinea come ci sia stata una forte ripresa delle transazioni dalla fine del 2019, ma anche come l’epidemia di stia colpendo, in particolare, tre aspetti del business: il flusso di entrate, che sta diminuendo significativamente; il peso dei costi fissi sui costi totali (leva operativa) e il peso del debito a breve termine (leva finanziaria), che è rapidamente crescente.
Per questo, spiega il report, le ripercussioni dell’emergenza Covid-19 sul mercato commerciale saranno più evidenti nel II trimestre dell’anno: molte attività hanno infatti subito ritardi e rallentamenti. Per i prossimi mesi, è probabile aspettarsi una contrazione delle attività di investimento e cambi di strategie da parte di investitori e sviluppatori. Si attende una sistematica “flight to quality” che determinerà una crescente concentrazione degli investimenti su asset class e mercati in grado di offrire una maggiore resilienza.
Dal punto di vista degli investimenti, il I trimestre è stato molto positivo per il retail, che raggiunge quota 830 milioni di euro investiti, gran parte dei quali dovuta alla conclusione di importanti attività di joint venture tra operatori, come l’operazione Esselunga/UniCredit, che ha determinato la cessione alla banca del 32,5% di La Villata SpA, società immobiliare che possiede gran parte degli immobili che ospitano i punti vendita della catena operante nella grande distribuzione organizzata.
Considerando il lockdown (ad aeccezione di supermercati, farmacie e negozi di prima necessità) e osservando quanto accaduto in Cina,allo stabilizzarsi della situazione di emergenza e alle conseguenti riduzioni delle misure restrittive, Cbre aveva stimato che circa l’80% dei negozi era di nuovo in funzione.

La concorrenza dell’e-commerce
Di certo, l’attuale situazione in Italia ha dato una forte spinta al ricorso all’acquisto online, legato fortemente alle contingenze e ai bisogni primari, verosimilmente aumentando la penetrazione strutturale dell’e-commerce nel nostro Paese: è evidente, a questo punto, che i retailer dovranno sempre più integrare in un canale omni-channel le proprie piattaforme online e offline per poter rispondere alle esigenze dei consumatori una volta superata la fase di emergenza.

Ottimismo, nulla è (ancora) perduto
Il mercato ha dunque mostrato, anche con questo I trimestre, di avere fondamentali forti. La pipeline per l’anno resta positiva (nonostante al momento risenta delle restrizioni e subirà probabilmente ritardi). Se la situazione di emergenza verrà posta sotto controllo in un lasso di tempo ragionevole – dicono da Cbre – «ci aspettiamo che le attività di leasing e investimenti avranno una graduale ripresa nel corso del II semestre del 2020».

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...