PROFESSIONI

Commercialisti, il Consiglio nazionale taglia a 30 euro il contributo dei giovani

La decisione assunta nella seduta del 30 ottobre è stata comunicata agli Ordini locali con l’informativa 128 del 2 novembre

di Federica Micardi

(deagreez - stock.adobe.com)

2' di lettura

Più che dimezzato il contributo chiesto ai giovani commercialisti dal Consiglio nazionale che per il 2021 è di 30 euro. Già gli under 36 godevano di un trattamento di favore e versavano la metà rispetto ai colleghi senior, quest’anno questo “sconto” è stato sensibilmente aumentato.

«In questi anni abbiamo fatto diversi risparmi nel bilancio - spiega il presidente del Consiglio nazionale Massimo Miani - e in parte li abbiamo voluti destinare ai giovani riducendo la loro quota di iscrizione all’Albo, che prima era dimezzata, per dare un segnale di attenzione nei loro confronti. Piuttosto che riconoscere uno sconto di pochi euro a tutti - aggiunge Miani - abbiamo preferito concentrarci sugli iscritti più fragili facendo loro uno sconto che vale complessivamente 400mila euro».

Loading...

È di 130 euro l'importo del contributo 2021 dovuto dai dottori commercialisti ed esperti contabili iscritti all'Albo o all'elenco speciale, e dalle società tra professionisti; per gli under 36 il contributo è ridotto a 30 euro. Gli importi sono stati decisi dal Consiglio nazionale nell'incontro del 30 ottobre e comunicati agli Ordini locali con l'informativa 128 del 2 novembre.L'importo del contributo da versare al Consiglio nazionale (a cui deve essere aggiunta la parte che spetta l'Ordine locale) è rimasto invariato per gli over 36 mentre è stato abbassato da 65 a 30 euro per chi, alla data del 31 dicembre 2020 non ha ancora compiuto i 36 anni.

Il contributo è dovuto anche da chi prevede di cancellarsi dall'albo in corso d'anno.

Gli Ordini locali, che hanno il compito di raccogliere il contributo degli iscritti, hanno tempo fino al 31 gennaio per comunicare al Consiglio nazionale il numero di iscritti e l'importo totale dovuto.Gli Ordini devono eseguire il versamento delle quote raccolte in due rate di pari importo, la prima entro il 15 maggio e la seconda entro il 15 luglio.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti