il dibattito

Commercialisti, generalisti con specialisti

di Alberto Maria Camilotti (Udine)


default onloading pic

2' di lettura

Ci sono a mio avviso quattro fattori che ci impongono di percorrere la strada delle specializzazioni e di farlo per il tramite della sostre scuole:
1)l'evoluzione del mercato delle professioni tutte (si pensi all'esempio più classico del medico, ma anche quello dell'avvocato piuttosto che dell'ingegnere) a cui anche la nostra non si può sottrarre: sono i clienti dei professionisti che chiedono e ricercano figure qualificate e specializzate;

2)l'evoluzione normativa (in tutti i campi ma soprattutto nella nostra professione) sta facendo sì che siano le stesse nuove norme a richiedere che i colleghi siano iscritti in appositi albi o registri per svolgere un determinato compito (revisione legale, revisione enti locali, crisi di impresa, valutazioni, solo per fare alcuni esempi). Affinché la nostra professione sopravviva è necessario che questi albi o registri nascano “dentro” il sistema ordinistico e non all'esterno dello stesso ed è fondamentale che le istituzioni ordinistiche siano in grado di governare questi elenchi;

3)il processo di aggregazione fra professionisti, che va percorso per sopravvivere in un contesto competitivo sempre più co mplesso, impone ai colleghi più esperti di migliorare le proprie competenze specializzandosi, e impone ai giovani di essere specializzati per offrirsi sul mercato. Il giovane che oggi si approccia ad uno studio strutturato deve poter offrire competenza e specializzazione;

4)questo processo di formazione deve essere attuato con scuole che siano organizzate e dirette da organismi della categoria, in grado di valutare le esigenze dei colleghi ed in grado di confezionare dei percorsi formativi che accanto alla scientificità dei programmi didattici sappiano offrire la giusta dose di elementi pratici per applicare quotidianamente quanto appreso.

Esisterà ancora il profilo del commercialista generalista e che molto probabilmente sarà l'anello forte della catena del valore che unirà i diversi specialisti: serve il commercialista generalista che sappia intendere le esigenze e le necessità dell'imprenditore ma serve ancora di più il professionista specializzato che tali esigenze e tali necessità le sappia risolvere nel modo più preciso e approfondito possibile. Le due figure devono convivere e costruire delle realtà forti che sappiano stare sul mercato del futuro, perché il futuro questo chiederà.

    Newsletter

    Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

    Iscriviti