test drive

Compass e Renegade portano Jeep nell’era dell’ibrido ricaricabile

L’incontro tra la tecnologia plug-in e la trazione integrale dà vita alle versioni 4xe. I due suv viaggiano a emissioni zero per 50 km, offrono bassi consumi e la trazione integrale

di Massimo Mambretti

default onloading pic

L’incontro tra la tecnologia plug-in e la trazione integrale dà vita alle versioni 4xe. I due suv viaggiano a emissioni zero per 50 km, offrono bassi consumi e la trazione integrale


3' di lettura

La Jeep si attacca alla rete elettrica con il sistema 4xe. La tecnologia debutta inserendo nelle famiglie della Compass e della Renegade proposte con potenze di 190 e 240 cv, che avviano l’offensiva con cui il brand mira a conquistare la leadership green nel settore delle ruote alte.

A dispetto dei differenti picchi di potenza, le nuove Jeep ibride plug-in sono accomunate da quanto celano i loro lineamenti. Infatti, il layout di base del sistema 4xe è costituito dall’abbinamento fra un cambio a doppia frizione con sei marce con un motore turbo di 1,3 litri a benzina, proposto nelle declinazioni da 130 e 180 cv.

Il layout è completato da un’unità elettrica che lavora in sinergia con quella termica e che, all’occorrenza, diventa anche un generatore di alta tensione e da un’altra da 60 cv posta sul retrotreno. Quest’ultima si dedica unicamente a muovere le ruote posteriori originando la trazione integrale e-Awd, attiva anche quando la batteria da 11,4 kWh agli ioni di litio è scarica grazie alla corrente generata dall’altro motore elettrico. Le ambasciatrici della rivoluzione agli elettroni della Jeep si distinguono esteticamente dalle versioni termiche solo per alcune tonalità delle sovrastrutture e la presa sulla fiancata sinistra per ricaricare la batteria. Operazione che si completa in tempi che vanno da cinque a meno di due ore secondo la centralina utilizzata.

Con lo scorrere dei chilometri guidando la Compass 4xe più potente si avverte la sensazione di avere a che fare con un’auto tagliata su misura per la corsa casa-ufficio senza inquinare, una per gli spostamenti extraurbani senza ansia da autonomia, una che può sfoderare un carattere incisivo e, all’occorrenza, una assai efficiente in off-road. La personalità polivalente è suscitata sia dalle modalità dedicate alla rete elettrica Hybrid, Electric ed E-Save sia dalle tradizionali configurazioni vettura Jeep. Ovvero, l’Auto, la Sport, la Snow e la Sand/Mud, alle quali si aggiunge la Rock sulle varianti più rudi & pure. A tutto ciò si aggiunge la possibilità di gestire millimetricamente il dinamismo sia sui fondi a bassa aderenza sia nell’off-road grazie ai settaggi 4wd Lock e 4wd Low. Insomma, sfruttando adeguatamente la regia dell’elettronica, che include anche due step di recupero dell’energia nei rallentamenti, non si ha solo l’idea di potere contare su un suv che strizza l’occhio all’ottimizzazione dell’efficienza generale ma anche che ne racchiude altri quattro.

Ovviamente, all’efficienza, si rivolge in particolare la modalità Electric. Mette in gioco il motore posteriore per muovere la 4xe garantendo la possibilità di coprire fino a 50 chilometri a emissioni zero e, volendo, anche di raggiungere i 130 all’ora. Con questa configurazione la Compass si muove spigliata sia nel traffico cittadino sia su ripide salite. Invece, con quella Sport su tortuosi saliscendi collinare non viene proprio in mente di tentare di eguagliare il consumo dichiarato di 2 litri ogni 100 chilometri che, di fatto, si allontana esageratamente. Infatti, grazie al comportamento sincero e all’agilità si è portati a sfruttare il potenziale del sistema da 240 cv e la sua lesta linearità d’erogazione. Per di più, non redendosi nemmeno troppo conto che questa Compass pesa 200 kg in più di una con motore termico. Insomma, l’esuberanza regala anche un bel divertimento a chi guida. Quest’ultima non si perde del tutto per strada configurando la Compass in modalità hybrid: l’ideale per affrontare i trasferimenti autostradali di buon passo, ma rilassatamente.

Una sensazione che questa 4xe suscita anche in fuoristrada, poiché l’elettrificazione assicura sia andature a emissioni zero e nuovi livelli di precisione per gestire la motricità nei passaggi più impegnativi, grazie all’elettronica e alla istantanea disponibilità di coppia del motore posteriore.

Le Compass e Renegade 4xe si avvalgono di un ecosistema dedicato, che include app e molti servizi, e sono in vendita rispettivamente con quattro e cinque allestimenti a prezzi che vanno da 38.500 a 48.000 euro.

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti