MADE IN ITALY

Compasso d’Oro: due premi al design della cucina italiana

Il massimo riconoscimento va al TM Italia per il format Rua, progettato da Ruadelpapavero e al sistema di ripiani funzionali di Spazio della Falmec di Francesco Lucchese

di Paola Guidi

Il sistema Spazio premiato con il Compasso d’oro

2' di lettura

Sviluppo, sostenibilità e responsabilità, i parametri alla base delle scelte della giuria internazionale del XXVI Compasso d'Oro che si è svolto presso il nuovo ADI Design Museum, sono anche i motivi del rafforzato successo della filiera italiana nel food design. Parametri che i selezionatori dei prodotti finalisti hanno riconosciuto a numerosi strumenti come pentole, padelle e posate, e perfino a un delizioso porta-babà firmato Real Capodimonte, fino ai mobili per cucina e ai mano- ed elettro- domestici.

Il set cottura Diamond di Baraldi, un piano a induzione con cappa smart integrata

Dei 18 premi Compassi d'Oro due sono due quelli dedicati alla cucina. Il massimo riconoscimento è stato dato a Rua, disegnata da Ruadelpapavero per TM Italia perché utilizza l'italianissima ceramica per un intelligente continuum tra piani di lavoro e piano di cottura che, oltre a essere ecosostenibile, fa consumare meno acqua e detergenti per le pulizie.

Loading...

La cucina Rua

L’altro è stato dato a sistema Spazio della Falmec, progettata da Francesco Lucchese, -Lucchesedesign Studio (una struttura portante a isola che si compone di ripiani in vetro fumé per riporre in modo ordinato qualsiasi oggetto utile e un sistema di illuminazione a LED che illumina ampiamente il piano di lavoro) poiché risponde a precise richieste del mercato: accessibilità economica e funzionale, facilità di pulizia e un'estetica adatta a qualsiasi abitazione, arredo e spazio. Subito sotto, per importanza, tante le segnalazioni d'onore tra le quali vi sono sistemi idroponici per coltivare vegetali e ancora una volta, un set cottura-pulizia dell'aria, il piano cottura con cappa aspirante smart integrata Diamond proposta da Baraldi e disegnata da Fabio Cremona (le vendite dei piani aspiranti secondo GFK sono aumentati del 8,3% da gennaio ad agosto) che si avvia automaticamente non appena si accendono i fornelli. La motivazione del riconoscimento speciale è legato alla praticità d’uso: occorre solo sollevare il piano per pulire.

Porta Babà (foto di Giancarlo Rizzo)

Delle dodici categorie le più ricche di prodotti selezionati (una cinquantina) sono quelle dedicate al food design e all'abitare. Tra questi ben tre sono macchine per caffè, quelle di Faema, Rancilio e La San Marco. Piccoli elettrodomestici questi, che privilegiano l'uso della miscela appena tostata, e hanno avuto un’impennata di vendite durante il lockdown.

Il Compasso d'Oro è non solo una serie di premi, selezionati accuratamente, ma anche una pubblicazione –ADI Design Index- che rappresenta l'eccellenza della progettazione e manifattura italiana. Tra i vincitori dell’Oscar del design anche il progetto sociale no profit contro lo spreco alimentare “ Food For Soul” fondato dallo chef Massimo Bottura e da Lara Gilmore con questa motivazione: “Unisce due mondi che normalmente vengono tenuti a distanza: il mondo del bisogno e quello dell'arte. Nutre il corpo evitando gli sprechi e conforta lo spirito attraverso l'estetica.”

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti