l’offerta

Compatti, ibridi e taglie maxi: ora i suv conquistano le flotte

di Simonluca Pini


default onloading pic

3' di lettura

Berline e station wagon. Fino a qualche anno erano queste le carrozzerie che andavano per la maggiore quando si parlava di flotte aziendali. Oggi il mercato è cambiato drasticamente e di conseguenza anche le richieste degli utilizzatori e le proposte delle società di noleggio a lungo termine. Rispecchiando l’andamento delle vendite, i suv sono sempre più presenti nelle car list partendo dalle novità più compatte fino ai maxi da oltre 5 metri con abitacolo a sette posti.

All’offerta in base alle dimensioni si aggiunge la possibilità di scegliere tra modelli ibridi tradizionali o plug-in hybrid, ovvero dotati di presa di ricarica e di un’autonomia a zero emissioni di circa 50 chilometri. Indipendentemente dal segmento occupato e dal tipo di alimentazione, oggi il fleet manager sceglie le vetture in base all’elenco di dispositivi Adas presenti e sulla connettività a bordo. Infatti viaggiare su un veicolo con un livello di guida autonoma elevato è sinonimo di sicurezza e di minori costi futuri, visto la minore possibilità di essere coinvolti in incidenti di varia natura. A tutto questo si aggiunge la necessità di un ambiente connesso, trasformando così l’auto in un vero e proprio ufficio con i protocolli Apple CarPlay e Android Auto diventati una presenza obbligatoria. Passando alle novità più attese spicca la Volkswagen T-Cross, “baby” suv realizzato sul pianale MBQA0 condiviso con la Polo.

Interni hi-tech. La T-Cross nell’allestimento top di gamma offre il cruscotto digitale da 11,7 pollici. Ci sono quattro porte Usb ed è presente anche una base di ricarica wireless induttiva per gli smartphone

Le dimensioni sono contenute ma al tempo stesso viene mantenuta una buona abitabilità di bordo: lunga 4.110 mm, larga 1.977 mm e alta 1.560 mm, T-Cross ha un passo di 2,56 metri. Le dimensioni la posizionano esattamente tra Polo e T-Roc, della prima è più lunga di 55 mm e rispetto alla seconda è più compatta di 12 centimetri. Il bagagliaio ha una capacità di 385 litri (455 litri con il divanetto tutto in avanti) e raggiunge i 1.281 litri con i sedili posteriori abbassati, creando anche una superficie piatta.

Sotto al cofano troviamo il motore 1.0 turbo benzina è il primo ad arrivare in due step di potenza: 95 e 115 cv con il più potente abbinato oltre che al cambio manuale a sei rapporti al Dsg a sette marce. Per l’estate è previsto l’arrivo anche del turbodiesel 1.6 litri da 95 cv. interessante la dotazione Adas per il segmento, con il livello 2 garantito dai tanti dispositivi disponibili come il sistema di monitoraggio della distanza con riconoscimento dei pedoni e frenata di emergenza, il mantenimento della corsia e in opzione la regolazione automatica della distanza. Restando all’interno del Gruppo Volkswagen ma aumentando le dimensioni troviamo la Seat Tarraco, suv dal grande spazio a bordo e in grado di ospitare fino a sette persone. Abbinato a due motorizzazioni benzina, 1.5 Tsi da 150 Cv e 2.0 Tsi da 190 Cv, e due diesel, 2.0 Tdi da 150 e 190 Cv, oltre a sicurezza e connettività assicura uno spazio interno da 760 a 1920 litri. Dalla Spagna alla Francia per scoprire la nuova DS 3 Crossback, crossover dalla lunghezza contenuta in 4.12 metri ma dai contenuti premium per l’assistenza di guida e per la tecnologia a bordo. In aggiunta alle versioni benzina e diesel, con potenze da 100 a 156 cavalli e cambio automatico o manuale, arriverà anche il modello al 100% elettrico con oltre 300 km di autonomia secondo il ciclo Wltp e la possibilità di una carica all’80% in 30 minuti.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...