ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùIl quesito del Lunedì

Con il 110% si può anche sostituire l’ascensore, se troppo piccolo

Il Superbonus si applica anche agli interventi effettuati in favore di persone di età superiore a 65 anni per l’eliminazione delle barriere architettoniche

di Alessandro Borgoglio

2' di lettura

La domanda. Stiamo per iniziare i lavori per la coibentazione del condominio, dal momento che riusciremo a ottenere il salto di due classi energetiche. È possibile fruire del 110% per la sostituzione dell’attuale ascensore, tenendo conto che non consente l’accesso
di una carrozzina per disabili e che nel condominio abitano molte persone ultrasessantacinquenni?
E.C. - Torino

La risposta. La risposta è positiva. L’articolo 119, comma 2, del Dl 34/2020 stabilisce, infatti, che l’aliquota del 110% si applica anche «agli interventi previsti dall’articolo 16–bis, comma 1, lettera e), del testo unico di cui al decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986, n. 917, anche ove effettuati in favore di persone di età superiore a sessantacinque anni, a condizione che siano eseguiti congiuntamente ad almeno uno degli interventi di cui al citato comma 1», e cioè, tra l’altro, al cappotto termico indicato nel quesito. Si fa presente che gli interventi ex articolo 16–bis, comma 1, lettera e, del Tuir (Dpr 917/1986) sono quelli finalizzati all’eliminazione delle barriere architettoniche, aventi a oggetto ascensori e montacarichi, e alla realizzazione di qualsiasi strumento che,
attraverso la comunicazione, la robotica e ogni altro mezzo di tecnologia più avanzata, sia adatto a favorire la mobilità interna ed esterna all’abitazione per le persone portatrici di handicap. Infine, si segnala che l’agenzia delle Entrate, con la circolare 19/E/2020, a pagina 270, ha chiarito che le opere finalizzate all’abbattimento delle barriere
architettoniche, ex articolo 16–bis, comma 1, lettera e, del Tuir, «si riferiscono a diverse categorie di lavori quali, ad esempio (...) il rifacimento di scale ed ascensori, l’inserimento di rampe interne ed esterne agli edifici e di servoscala o di piattaforme elevatrici (circolare del ministero delle Finanze 57/E del 24 febbraio 1998, paragrafo 3.4)».

Loading...

Il quesito è tratto dall'inserto L’Esperto risponde in edicola con Il Sole 24 Ore di lunedì 3 maggio.

Consulta L'Esperto risponde per avere accesso a un archivio con oltre 200mila quesiti, con relativi pareri. Non trovi la risposta al tuo caso? Invia una nuova domanda agli esperti

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti