Performance a Roma

Con Embodying Pasolini i costumi di scena riprendono vita grazie a Tilda Swinton

Negli spazi del Mattatoio di Testaccio un evento ideato da Olivier Saillard e dall’attrice che vuole valorizzare anche il patrimonio degli atelier di moda della Capitale

2' di lettura

Quaranta costumi disegnati da Danilo Donati per i film diretti da Pier Paolo Pasolini sono il punto di partenza e il centro intorno al quale Olivier Saillard e Tilda Swinton hanno immaginato “Embodying Pasolini”, performance presentata in anteprima assoluta a Roma negli spazi del Mattatoio di Testaccio, il 25 giugno, nell’ambito della manifestazione Romaison.

Tilda Swinton indosserà costumi di scena di alcuni film del regista, come Il Vangelo Secondo Matteo, Uccellacci e uccellini, Edipo Re, Porcile, Il Decameron, I racconti di Canterbury, Il fiore delle Mille e una Notte, fino a Salò o le 120 giornate di Sodoma, realizzati dai laboratori storici della città, come la Sartoria Farani e il Laboratorio di cappelleria Pieroni. La performance si terrà dalle 18 alle 22 al Mattatoio di Piazza Orazio Giustiniani 4 e sarà trasmessa in live streaming su www.romaison.it

Loading...

Il progetto è nato proprio a Roma, durante un soggiorno di Saillard e Swinton a Villa Medici, ed è realizzato da Romaison, il programma di eventi che vuole valorizzare il patrimonio degli atelier di moda della città e dei loro ricchissimi archivi, curato da Clara Tosi Pamphili, storica della moda, e che con questo evento anticipa le celebrazioni per il centenario dalla nascita di Pier Paolo Pasolini, previste per il prossimo anno.

Tilda Swinton a Roma con la sindaca Virginia Raggi e la curatrice di Romaison Clara Tosi Pamphili

In Embodying Pasolini Olivier Saillard - storico della moda, ex direttore del Museo Galliera di Parigi e fashion curator - e Tilda Swinton, icona del cinema internazionale, insignita nel 2020 con il Leone d'Oro alla carriera, hanno immaginato gli spazi del Padiglione 9 come un atelier d'artista, un luogo in divenire, con tavoli da lavoro, dove l'intervento performativo si costruisce come azione e emozione davanti agli occhi del pubblico chiamato a partecipare. ricreano una drammaturgia inedita, “svuotata” dai corpi degli attori: evocano una mancanza che sarà Tilda Swinton colmare, provando e riprovando gli abiti, prestando di volta in volta il suo corpo, i suoi pensieri, il suo vissuto ad un racconto altro, in cui «la base sono le spalle e la cimasa è di carne», come scrive Olivier Saillard, marcando il paradosso su cui insiste la performance, la fisicità contrapposta all'esplorazione. I costumi in Embodying Pasolini saranno dunque vivificati per il tempo di una prova.

Riproduzione riservata ©

Consigli24: idee per lo shopping

Scopri tutte le offerte

Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link, Il Sole 24 Ore riceve una commissione ma per l’utente non c’è alcuna variazione del prezzo finale e tutti i link all’acquisto sono accuratamente vagliati e rimandano a piattaforme sicure di acquisto online

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti