sistemi industriali

Con i Laser Lab Comau punta sulle tecnologie per batterie

Al via la nuova Business unit e i laboratori a Grugliasco, Shanghai e Detroit

di Filomena Greco

Al via la nuova Business unit e i laboratori a Grugliasco, Shanghai e Detroit


3' di lettura

Un nome storico, quello di Comau, come partner industriale del settore automotive. Che ora spinge l’acceleratore sulla rivoluzione dell’e-mobility e lo fa anche grazie ai Laser Lab allestiti in Italia, a Grugliasco, a Shangai e negli Stati Uniti (a Detroit) per sviluppare i processi di saldatura laser per motori e batterie elettriche. Alle spalle, una collaborazione industriale portata avanti con la torinese Prima Electro – Gruppo Prima Industrie – che punta allo sviluppo di nuove applicazioni in linea per il settore auto. «La tecnologia laser è tra quelle nelle quali abbiamo le maggiori competenze – spiega Ennio Chiatante, Global Business Development Electrification per Comau – e vogliamo sviluppare applicazione utili a eseguire in linea saldature di moduli batterie».

Quelle sui pacchi batteria sono di solito lavorazioni svolte da Tier1 – cioé fornitori di primo livello delle case automobilistiche – che con lo sviluppo di queste nuove soluzioni potrebbero essere effettuate direttamente dai car maker, in fase di assemblaggio finale del veicolo, con controllo di qualità integrato in corso d’opera. La ricerca applicata messa in campo da Comau va in questa direzione, grazie allo sviluppo del sistema Lhyte (Laser hybrid technology) che consente di alternare automaticamente laser a fibra e a diodi per garantire giunture ad alta precisione, fondamentali nelle fasi di assemblaggio di batterie elettriche e motori elettrici.

L’esperienza sull’area produttiva della Fiat 500 elettrica, nello stabilimento di Mirafiori, è un passaggio industriale chiave per spingere Comau, parte integrante del Gruppo Fca, nel cuore dell’industria automobilistica del futuro. Sono 200 i robot Comau che lavorano nella linea di assemblaggio della Fiat 500 elettrica. «L’allestimento dell’area produttiva di Mirafiori – spiega Chiatante – ha posto sfide diverse rispetto ai business più tradizionali. Ancora più importante sarà l’impegno nel nuovo Battery hub che Fca allestirà sempre a Mirafiori e che potrà contare su tecnologie nuove».

Da un lato, dunque, le competenze storiche nel settore tecnologico di Comau, Gruppo da 9mila addetti, 8 stabilimenti di produzione in 14 paesi, 7 centri di innovazione e 5 digital hub, dall’altro la volontà di penetrare nuovi mercati in “nome” dell’elettrificazione. A fine 2019 l’azienda ha costituito una nuova unità di business focalizzata sull’elettrificazione, con un’organizzazione snella e un approccio trasversale, per collaborare con direzioni già esistenti in ottica global. L’obiettivo, come sintetizza Chiatante, è quello di «allungare la catena del valore» e guardare a settori diversi dall’automotive come ad esempio aerospazio, energia, Oil&Gas, General Industry. In linea generale, l’elettrificazione rappresenta un approccio trasversale anche ad altre industrie, non soltanto quella dell’auto, da qui l’attenzione a mercati non automotive dove si utilizzano ad esempio motori elettrici o pacchi batterie.

In quest’ottica si inserisce la collaborazione industriale con Exechon per realizzazione un nuovo prodotto, a cavallo tra robot e centro di lavoro. «Sfruttando il sistema della Exechon riusciamo a creare una soluzione in grado di eseguire lavorazioni meccaniche con meno vincoli rispetto al passato, su aree di lavoro più ampie, per tipologie di componenti di grandi dimensioni, che necessitano di lavorazioni effettuate da diverse angolazioni» spiega Chiatante. L’obiettivo è diventare precursori di un nuovo paradigma di lavorazione meccanica che consenta di gestire pezzi di alluminio, dunque, con minori spostamenti del componente e una ottimizzazione del flusso di lavoro. Tanto l’industria automotive, in particolare quella legata alle motorizzazioni elettriche, quanto l’aerospazio vanno verso un uso sempre più diffuso di componenti leggeri per ridurre i consumi di carburante o elettricità e migliorare la sostenibilità dei prodotti.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...