ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùIniziativa Indire con il upporto degli Usr

Con «PATHS» la filosofia entra negli istituti tecnici e professionali

Online la piattaforma di formazione per i docenti.

di Redazione Scuola

(Drivepix - stock.adobe.com)

2' di lettura

La filosofia verrà inserita nelle scuole tecniche e professionali all’interno del programma di educazione civica. È la proposta didattica intrapresa di recente da INDIRE - contenuta nel percorso «PATHS» (a «Philosophical Approach to THinking Skills») per parole - con gli USR del Piemonte, Toscana, Molise e la Provincia Autonoma di Lingua italiana di Bolzano, in 24 istituti tecnici.

Il progetto

Ad oggi, l’approccio filosofico promosso da «PATHS» per parole ha coinvolto 1.600 docenti di oltre 1.000 scuole di ogni ordine e grado del territorio nazionale. In questa prospettiva di confronto e di riflessione sulla filosofia, Indire, con il ministero dell’Istruzione aveva già organizzato due scuole estive, «PATHS Summer School», nel 2021 e 2022, nelle quali sono state condivise alcune iniziative didattiche realizzate negli istituti tecnici, professionali e negli Its, ed introducendo, sotto forma di brevi interventi, la riflessione filosofica.

Loading...

L’approccio filosofico

La sperimentazione non consiste quindi nel riprodurre in maniera semplificata, rispetto ai licei, lo studio di questa disciplina, quanto nella possibilità di utilizzare strumenti, strategie e metodi che caratterizzano l’approccio filosofico per praticare l’esercizio del domandare, con l’obiettivo di rafforzare la ricerca di un orizzonte di senso che possa aiutare a definire la propria identità, anche in relazione agli altri e al contesto storico-culturale. Questo esercizio aiuterà lo studente a sviluppare la capacità di sostenere una propria tesi e saper ascoltare, ragionare con rigore logico, interpretare criticamente le diverse forme di comunicazione, comprendere i diritti e i doveri propri della condizione di cittadino e acquisire capacità critica.

L’arricchimento dell’educazione civica

Si tratta di un’attività che andrà ad arricchire il percorso sull’educazione civica, con l’indicazione di temi e problemi da discutere rispetto all'annualità scolastica. Indire mette a disposizione degli insegnanti coinvolti nelle attività, ricercatori ed esperti, che avranno una funzione di supporto costante nella costruzione dell'intervento didattico. Oltre a ciò, è stata sviluppata una piattaforma di formazione dove verranno raccolti spunti per realizzare le lezioni in classe, che sono racchiusi in tre moduli: “la teoria”, ovvero brevi lezioni e alcuni contributi teorici sul tema del pensiero critico; “la pratica”, proposte didattiche presentate da docenti della scuola secondaria di II grado che hanno già realizzato questa esperienza; infine, “gli esempi”, a cura di Indire, in cui vengono offerti studi di caso ed esempi didattici da utilizzare direttamente in classe. Accanto a questi interventi saranno a disposizione dei docenti alcuni video e webinar sull'utilizzo dell’approccio filosofico «PATHS» per parole. Negli ultimi anni, Indire ha avviato e investito molto su questo filone di ricerca, finalizzato alla costruzione di percorsi didattici per il rafforzamento del senso critico e alla collaborazione tra le diverse discipline che compongono il curricolo, tramite l’utilizzo di parole/concetto del linguaggio ordinario, non riconducibili direttamente al tradizionale vocabolario filosofico (https://formazione.indire.it/paths).

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter Scuola+

La newsletter premium dedicata al mondo della scuola con approfondimenti normativi, analisi e guide operative

Abbonati