ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùMusica

Concerti annullati per il coronavirus, ecco come chiedere i rimborsi

Dopo l’emendamento McCartney, le società di promoting pubblicano le regole per chi al voucher preferisce la restituzione del denaro speso

di Francesco Prisco

Paul McCartney parla italiano: l’annuncio delle date di Napoli e Lucca

Dopo l’emendamento McCartney, le società di promoting pubblicano le regole per chi al voucher preferisce la restituzione del denaro speso


2' di lettura

Il cosiddetto «emendamento McCartney» diventa a tutti gli effetti operativo. Le modifiche all’ultima Manovra del governo Conte, messe a punto dal ministro dei Beni culturali Dario Franceschini sull’onda lunga della polemica sollevata dalla rockstar Paul McCartney contro l’Italia, entrano nel vivo con le società di promoting che pubblicano le regole per chi, avendo acquistato i biglietti di un concerto cancellato a causa del coronavirus, al voucher preferisce la restituzione del denaro speso. Ecco, in estrema sintesi, la procedura che occorre seguire.

Cosa fare per McCartney

Partiamo da D’Alessandro & Galli che aveva organizzato lo stesso tour italiano di McCartney. I concerti interessati dalle modifiche introdotte dalla legge n. 77 del 17 luglio 2020 sono quelli del bassista dei Beatles (Napoli e Lucca Summer Festival), le date di Lenny Kravitz (Torino, Mantova e Perugia) e quella degli Hollywood Vampires a Milano. «Coloro che hanno già richiesto il rimborso tramite voucher dei biglietti dei concerti di Paul McCartney - spiega la società di Mimmo D’Alessandro e Adolfo Galli - potranno scegliere se utilizzare il voucher per altri eventi organizzati da D’Alessandro e Galli entro 18 mesi dalla sua emissione oppure richiedere il suo rimborso in denaro. Le richieste di rimborso monetario potranno essere formulate dal 18 settembre al 17 ottobre 2020», sull’apposita pagina dell’agenzia di ticketing Ticketone. «Ricordiamo inoltre - prosegue D&G - che siamo ancora al lavoro per riprogrammare al 2021 i concerti di Yusuf Cat Stevens (Roma e Lucca), Anderson Paak (Lucca), Liam Payne (Roma e Lucca), Lynyrd Skynyrd (Lucca), Patti Smith (Lucca), Lauryn Hill (Roma)».

Cosa fare per i Guns n’ Roses

Altro concerto attesissimo era quello dei Guns n’ Roses che si sarebbe dovuto svolgere il 12 giugno al festival Firenze Rocks. «Per coloro che hanno già richiesto il rimborso tramite voucher - scrive Live Nation, l’azienda guidata da Roberto De Luca - sarà possibile utilizzare il voucher entro 18 mesi dalla sua emissione, oppure richiedere il suo rimborso monetario. Per avere diritto al rimborso il voucher deve essere integro e non parzialmente riutilizzato. Le richieste di rimborso potranno essere inviate al sistema di vendita da cui è stato emesso il biglietto o il voucher, a partire dal 18 settembre 2020 e non oltre il 17 ottobre 2020». Stesso dicasi per le date di Lana Del Rey all’Arena di Verona, Camila Cabello al Forum di Assago, James Blunt al Palazzetto dello Sport di Roma, Lauv al Fabrique di Milano, Tones & I e Jehnny Beth al Circolo Magnolia di Milano, oltre alle date che The Struts avrebbero dovuto tenere a Rock in Roma, Padova e Brescia. Per gli eventi di Live Nation ci si dovrà insomma rivolgere al portale sul quale si sono acquistati i biglietti che, oltre a Ticketone, potrebbe essere Ticketmaster o Vivaticket.

Gli eventi Friends & Partners

Se amate la musica italiana e il vostro orizzonte di riferimento live è quello di Friends & Partnes, in ultimo, potete controllare l’apposita pagina web che la società di promoting guidata da Ferdinando Salzano ha messo a disposizione dei fan, verificando in tempo reale come muoversi a seconda dell’evento che vi interessa. Che si tratti di Achille Lauro o Gianna Nannini. Anche in questo caso, per ottenere il rimborso sarà necessario effettuare richiesta mediante i portali di ticketing Ticketone, Ticketmaster o Vivaticket.


Riproduzione riservata ©
  • default onloading pic

    Francesco PriscoRedattore

    Luogo: Milano

    Lingue parlate: italiano, inglese

    Argomenti: economia della cultura e dell'entertainment, musica, libri, cinema, cultura, società

    Premi: Premio Giornalistico State Street 2018 - Categoria: Innovation

Per saperne di più

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti