CROWDFUNDING

Concrete Investing sfiora i 4 milioni per Varese 10

Il portale di equity crowdfundin ha raccolto 3,8 milioni di euro a favore del progetto Varese 10, un nuovo sviluppo residenziale di circa 6mila mq che verrà realizzato nel cuore di Garibaldi-Porta Nuova, a Milano. L'offerta, aperta agli investitori professionali e retail, prevede un rendimento annuale atteso del 12,3%, un Roi del 29,8% e un holding period di 27 mesi

di Laura Cavestri

default onloading pic

3' di lettura

Si è conclusa in poche ore la campagna più ampia mai realizzata da una piattaforma di crowdfunding immobiliare in Italia. Concrete Investing – portale di equity crowdfunding autorizzato da Consob – ha, infatti, raccolto 3,8 milioni di euro a favore del progetto Varese 10. Si tratta di un nuovo sviluppo residenziale di circa 6mila mq che verrà realizzato in via Varese 10, nel cuore di Garibaldi-Porta Nuova, a Milano, firmato dallo studio di architettura Arassociati, promosso dalla società di scopo V10 Srl creata dagli sviluppatori immobiliari milanesi Simas e(Matteo Albarello) e Porta Tenaglia (Federico Consolandi), attivi in operazioni di sviluppo residenziale da oltre 20 anni.

L'offerta, aperta agli investitori professionali e retail, prevede un rendimento annuale atteso (Irr) pari al 12,3%, un ritorno complessivo dell’investimento (Roi) del 29,8% e un holding period di 27 mesi.
«Varese 10 – ha detto Lorenzo Pedotti, Ceo di Concrete Investing – è la decima operazione immobiliare proposta da Concrete Investing in meno di due anni».

Loading...

Il nuovo sviluppo

Il nuovo sviluppo prenderà il posto della ex sede di un’azienda specializzata in produzione di articoli di cancelleria, e prevede, dopo la demolizione del precedente immobile già completamente conclusa, la realizzazione di un unico corpo, con il mantenimento però della corte interna già presente nell'immobile precedente. Verranno realizzati 6 piani fuori terra dove troveranno spazio circa 34 unità, da monolocali a superattici e townhouse con giardini privati, con finiture di altissimo pregio e un piano seminterrato dove saranno realizzati più di 40 box. La forma regolare del lotto sarà caratterizzata non solo dal cortile ma, a tutti i livelli, da una varietà di spazi aperti ad uso privato che aumenteranno l'unicità e la vivibilità dell'immobile.

Tutti gli appartamenti saranno dotati di ampi terrazzi ed in copertura sono stati creati anche dei lastrici pensati come giardini pensili con pergolati e piscine ad uso esclusivo. Nel mese di novembre sono iniziati i lavori di edificazione, a partire dal getto delle fondazioni, che si protrarranno fino alla fine del 2022. Le vendite hanno preso il via già nel 2019 e, ad oggi, risulta venduto circa il 50% delle unità disponibili.

rendering

Elle Building

Non solo. Concrete Investing sottolinea anche che coloro che nel luglio 2019 avevano investito sul progetto Elle Building – complesso residenziale sviluppato da Gruppo Borgosesia che sorgerà a Milano in via Lattanzio – sono stati remunerati con un ritorno definitivo (Roi) del 12,75% dopo 15 mesi. La campagna di raccolta per Elle Building, aperta a investitori professionali e retail, lanciata nel luglio 2019 si era conclusa con il raggiungimento del target massimo fissato a 1,5 milioni di euro.
A poco più di un anno di distanza Concrete Investing è stata in grado di remunerare gli investitori, permettendone l’exit, con un rendimento annuale del del 10,08%. Lo sviluppo di via Lattanzio interessa una zona strategica della città, prossima allo Scalo di Porta Romana, importante tassello dello sviluppo futuro di Milano 2030 e già oggetto di importanti progetti di trasformazione urbana da parte di soggetti come Coima, Covivio e Prada.

Grazie all’accordo quadro, la piattaforma ha l’esclusiva per il finanziamento – attraverso operazioni di crowdfunding ad hoc – dei progetti immobiliari che vedranno impegnata Borgosesia nel ruolo di sponsor e per i quali risulti previsto tale strumento di project financing, il tutto previa valutazione e due diligence da parte di Concrete Investing delle singole opportunità. «Con l’exit dell’operazione Elle Building – ha concluso Pedotti – Concrete Investing conta il 30% di progetti già remunerati in due anni di attività (dopo Torre Milano di Impresa Rusconi e Le Dimore di Via Arena di Immobiliare Percassi) sul totale delle offerte proposte agli investitori. Il rendimento annuale medio è superiore al 10% in termini di Irr. Questo testimonia che le offerte immobiliari presentate, oltre che permettere raccolte di successo, sono costruite su strutture solide, rispettano i rendimenti attesi e le tempistiche previste».


Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter RealEstate+

La newsletter premium dedicata al mondo del mercato immobiliare con inchieste esclusive, notizie, analisi ed approfondimenti

Abbonati