servizi

ConfeserFidi e Sardex, accordo per la ripartenza di 20mila imprese

Viene messo a disposizione delle aziende aderenti alle due realtà̀ un pacchetto integrato di linee di credito agevolate

di Davide Madeddu

default onloading pic

Viene messo a disposizione delle aziende aderenti alle due realtà̀ un pacchetto integrato di linee di credito agevolate


2' di lettura

Il sostegno a circa ventimila imprese nel periodo post lockdown nasce sull’asse Sicilia e Sardegna con l’accordo tra ConfeserFidi e Sardex. E un pacchetto di iniziative che parte dai servizi per la sospensione rate prestiti bancari all'iter semplificato per nuovi finanziamenti straordinari a tasso zero. L'accordo vede partecipare da una parte il ConfederFidi, ossia il consorzio fidi 106 vigilato da Bankitalia, nato in Sicilia e presente in tutta Italia da 20 anni con oltre 9mila imprese associate e convenzioni con 40 istituti bancari e la Sardex Spa, società fintech sarda che dieci anni fa ha creato il circuito di credito commerciale in moneta complementare.

Con l'accordo, come chiariscono i responsabili «viene messo a disposizione delle 20mila aziende italiane aderenti alle due realtà̀ un pacchetto integrato di linee di credito agevolate e di servizi che consentono di affrontare meglio lo sforzo della ripartenza».

Loading...


In base all'intesa le 9 mila imprese aderenti a ConfeserFidi potranno «chiedere e ottenere» l'adesione alla rete Sardex con un canone agevolato e «ottenere un fido in moneta complementare e senza interessi, l'accesso a una rete multiregionale di clienti e fornitori e l'abbonamento gratuito al circuito per i dipendenti dell'azienda neoiscritta». Stesso discorso per le imprese affiliate a Sardex. In questo caso potranno accedere alla campagna “BIS, Taglia e Sospendi” di ConfeserFidi, «che offre un servizio dedicato di intermediazione bancaria per la sospensione delle rate dei finanziamenti e l'accesso immediato, semplificato e online a nuova liquidità a tasso agevolato e garantita dal Fondo statale di garanzia per le Pmi”.

Per Marco De Guzzis, amministratore delegato Sardex, si tratta di una collaborazione «che premia le aziende aderenti ai due network e offre servizi diversificati alle Pmi italiane che vogliono rilanciarsi sul mercato». Sinergia che, come auspica Bartolo Mililli, amministratore delegato ConfeserFidi potrà avere una ricaduta su un sistema economico che va oltre le due regioni. «Il panorama nazionale non può che trarre beneficio da sinergie come questa: crea condizioni favorevoli al risparmio di liquidità e all'accesso al credito, e potenzia le relazioni vitali tra aziende».

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti