7 e 8 febbraio al Mico di Milano

Confindustria lancia Connext: obiettivo alleare le imprese per crescere


Confindustria lancia Connext, alleare imprese per crescere

3' di lettura

Al via il primo evento di partenariato industriale organizzato da Confindustria in collaborazione con Assolombarda. Un «progetto di grande ambizione, il primo grande evento nazionale di partnerariato industriale». E ne sottolinea la valenza con la presenza, alla presentazione, dell'intero consiglio di presidenza di via dell'Astronomia. 'Connext', dopo un percorso già avviato a livello territoriale, si terrà il 7 e 8 febbraio al Mico di Milano con oltre duemila eventi business to business, non solo per le 160mila imprese associate a Confindustria ma «allargando questa opportunità» alle imprese non associate. Avrà un forte focus sulle capacità di Confindustria di mettere in connessione e di offrire alle imprese visione e occasioni di crescita attraverso il networking e il business.
L'evento avrà due dimensioni: una espositiva, al Mico, articolata nelle due giornate del 7 e 8 febbraio, e una digitale grazie al marketplace appositamente realizzato che consentirà di interagire con le imprese presenti, creare le agende B2B, programmare workshop, seminari, incontri.

Progetto di respiro internazionale
L’evento ha un respiro internazionale, con Marocco, Germania e l'area balcanica come Paesi partner. Un primo passo per poi andare avanti su un «marketplace digitale», uno «spazio virtuale di incontro» che resterà aperto per tutto il 2019 e anche oltre. «Non è una fiera, non si vende e non si compra, ma si creano alleanze tra imprese, facendole conoscere tra loro, per farle crescere. Ci si incontra per allearsi, per costruire filiere», ha spiegato il presidente di Confindustria, Vincenzo Boccia. È un evento che in Confindustria concretizza una «nuova idea delle imprese di stare insieme», come ha sottolineato la vicepresidente Antonella Mansi.

GUARDA IL VIDEO - Confindustria, parte il road show di Connext

Mansi: mettere a rete un sistema di imprese
«Abbiamo cominciato a lavorare su questo progetto molti mesi fa, è un progetto di grande ambizione», ha sottolineato Antonella Mansi, vicepresidente di Confindustria per l'organizzazione. Un progetto per «mettere a rete un sistema di imprese che parte dalle 160mila di Confindustria ma allarga questo spazio di opportunità anche a tutte le imprese non associate». Una «esperienza nuova e
innovativa».

Piazza fisica e piazza digitale
E con «una doppia valenza»: ci sarà «una 'piazza fisica', il 7 ed 8 febbraio a Milano al Mico, e sarà una sorta di apertura, da quel momento le imprese continueranno a dialogare»; perché «parallelamente ci sarà anche 'una piazza
digitale', che durerà per tutto il 2019 ed oltre». L’obiettivo di Confindustria, ha detto Antonella Mansi, è «accompagnare le imprese in un percorso di crescita”. Anche con «una spinta molto forte sul tema dell'innovazione, una sessione dedicata alle startup, un forte accento sulla formazione con una particolare attenzione alla managerialità, con le Università». E sul fronte dell’aspetto internazionale, un esempio è l'opportunità «per il made in Italy, moda e food, di incontrare le grandi catene distributive tedesche».

Boccia: conoscersi per crescere
Connext coinvolge la Bdi, la 'Confindustria' tedesca, e la camera di commercio italo-germanica, aziende ed enti del Marocco e dell'area balcanica. «Potremmo definire così queste due giornate: conoscersi per crescere», è la sintesi del leader degli industriali, Vincenzo Boccia. Confindustria, dice, tradurrà in questo evento la sua «visione del Paese»: ci sarà «coerenza con l'idea molto chiara che abbiamo di una Italia che non deve essere periferia di Europa ma centrale tra Europa e Mediterraneo, aperta a est e ovest». E sarà un evento che si «sovrappone all'idea di politica economica che ha Confindustria: l'idea che abbiamo di una industria che deve crescere. Perché far crescere le imprese a livello dimensionali è fondamentale anche per il Paese». Per Boccia l'evento di Milano, un «momento di servizio destinato all'incontro» tra imprese, «sintetizzerà in una visione strategica tre fondamentali di Confindustria: rappresentanza, identità, servizi». Rientra «tra le cose che Confindustria può fare per il Paese».

Ci saranno anche “guru” dell’innovazione e della creatività
Le aziende verranno stimolate anche con idee, riflessioni, nuovi spunti, con l'intervento di 'guru' dell'innovazione, della creatività, della cultura. «Approfondimenti ai nostri 'temi di visione' con alcuni ospiti eccellenti: è anche questo un modo -ha detto Boccia - per arricchire una cassetta degli attrezzi per le imprese».

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...