l’evento a Milano

Connext 2020, imprese alleate per crescere e affrontare le sfide del futuro

Punta a un coinvolgimento massiccio del manifatturiero con le imprese industriali più rappresentative la seconda edizione della manifestazione

di Nicoletta Cottone


Connext 2020, alleanza tra imprese per crescere

3' di lettura

Punta a un coinvolgimento massiccio del manifatturiero con le imprese industriali più rappresentative la seconda edizione di Connext 2020, l’incontro nazionale di partenariato industriale di Confindustria, organizzato per rafforzare l’ecosistema del business in una dimensione di integrazione orizzontale e verticale, di contaminazione con il mondo delle startup e di crescita delle filiere produttive.

Appuntamento il 27 e 28 febbraio al MiCo
L’appuntamento è fissato il 27 e 28 febbraio al MiCo di Milano. Connext 2020, hanno sottolineato il presidente di Confindustria Vincenzo Boccia e la vicepresidente per l’organizzazione Antonella Mansi, amplia la sua proiezione internazionale e si apre quest'anno a tutte le imprese estere interessate a partecipare e delegazioni straniere come Businessmed. Sono attesi esponenti dei paesi del Mediterraneo e dell’Africa, dell’Europa centro-orientale, della Russia e dell’Unione europea.

Boccia: connessione per far crescere le imprese
L’iniziativa, ha sottolineato il presidente di Confindustria Vincenzo Boccia, è anche «un’attività di servizio, di “connessione” per far crescere le imprese, per unire in una dimensione virtuale di aggregazione e creazione di valore le imprese associate, le imprese che cercano alleati per crescere». La manifestazione, ha detto ancora il presidente degli industriali, riunirà «aziende che così si connettono, si conoscono, si alleano e crescono insieme. Imprese che cercano alleati per un percorso di crescita. E sia in chiave italiana, tra loro, sia come imprese italiane che si rivolgono ad altri Paesi europei ed extra-europei. É un modello culturale in cui l’impresa italiana si apre per crescere, si allea, costruisce un modo per fare sistema al suo interno». Il vicepresidente per l'organizzazione Antonella Mansi ha ricordato che «il secondo appuntamento è più sfidante del primo. Abbiamo creato una piazza fisica e virtuale in cui tutte le aziende possono incontrarsi e crescere e creato un nuovo modo di relazionarsi tra le imprese». Con l'occasione Confindustria ha presentato la nuova campagna di marketing “Unisciti a Confindustria. Moltiplica il tuo Valore” «centrata, come Connext - ha detto Boccia - sul concetto di “moltiplicazione di Valore”. Una campagna che affianca al nostro Brand un nuovo segno grafico, la X, e che mostra in una nuova dimensione il volto della Confindustria che innova».

Via alla campagna di iscrizioni
Confindustria ha lanciato la campagna per le iscrizioni delle aziende in vista della nuova edizione di Connext 2020, che si rinnova e punta a ingrandirsi, superando i rilevanti numeri dello scorso anno, con 7mila ingressi registrati, 2.500 B2B e 450 aziende espositrici. Rafforzato il Marketplace digitale, la piattaforma online dove le aziende si iscrivono e programmano virtualmente gli incontri: una vetrina importante per guardare oltre i confini del proprio business, conoscere nuovi partner, clienti e fornitori, consultare i profili aziendali dei partecipanti, pianificare gli incontri B2B e creare una propria agenda, supportati dall’intelligenza artificiale che facilita il matching tra le imprese. Confermata la call per startup in collaborazione con Digital Magics e Luiss Enlabs: c'è tempo per candidarsi fino al 13 gennaio.

In prima fila le principali aziende italiane
Molte grandi conferme come Intesa Sanpaolo, Umana, Enel, Erg, Fasi, Ice, Gruppo Sole24Ore, Tim, Ferrovie dello Stato Italiane, Mastercard, Inail, Luiss, Liuc, Sfc, 4.Manager, Fondirigenti, Rete dei Digital Innovation Hub, RetImpresa, RetIndustria, Cosberg, Digital Magics, Selda. E tanti nuovi ingressi come Industria Welfare Salute (Iws) e Assidai riuniti con Fasi nel Polo della Salute, Feralpi, Università Campus Biomedico di Roma, Fata Logistic Systems del Gruppo Leonardo, Fiere di Parma, Conou (Consorzio Nazionale per la gestione, raccolta e trattamento degli oli minerali usati).

Grande visibilità a prodotti “flagship”
La manifestazione riserv a una forte attenzione alle filiere, che diventano modello di business e driver strategico dell’iniziativa, con l’identificazione di imprese leader nel ruolo di capofila. Grande visibilità, poi, a prodotti “flagship”, oggetti simbolo come la nave o l’auto elettrica, che faciliteranno l’identificazione delle filiere e quindi le possibili alleanze. Ridefiniti i 4 driver dell’evento: Fabbrica intelligente; Le città del futuro; Pianeta sostenibile; La persona al centro del progresso. Grande visibilità poi ai “Laboratori” trasversali e tematici, dedicati ai temi di attualità come la Domanda pubblica per l’innovazione, Finanza di progetto, Reti d’impresa, Open Innovation. Grandi nomi di speaker internazionali porteranno lo sguardo sulle sfide del futuro.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...