L’iniziativa di Confindustria

Connext 2021, pubblicata la graduatoria delle 20 startup finaliste

Le 20 vincitrici otterranno l'iscrizione al Marketplace digitale di Connext fino a dicembre 2021, uno stand nell'Expo 3D, la possibilità di organizzare incontri B2B e di partecipare agli eventi digitali durante la manifestazione al MiCo di Milano il 2 e 3 dicembre

(12386)

3' di lettura

È stata pubblicata la graduatoria delle 20 finaliste del Percorso Startup verso Connext 2021 nel corso del webinar “Connext, Registry e l'Open Collaboration”. La Call è ideata da Confindustria con il supporto di RetImpresa e Luiss, attraverso la partnership con LVenture Group e il suo acceleratore di startup Luiss EnLabs, e Digital Magics, incubatore certificato di startup innovative.

Cosa otterranno le 20 vincitrici

Le 20 vincitrici otterranno l'iscrizione al Marketplace digitale di Connext fino a dicembre 2021, uno stand nell'Expo 3D, la possibilità di organizzare incontri B2B e di partecipare agli eventi digitali durante la manifestazione al MiCo di Milano il 2 e 3 dicembre prossimi, dove potranno, inoltre, effettuare uno speedpitch per presentare il progetto a operatori economici, investitori istituzionali e potenziali investitori esteri. Le Startup che si sono iscritte alla piattaforma di open innovation con tecnologia blockchain Registry sono 193 e hanno tutte l'occasione di dare visibilità della propria idea imprenditoriale e di attivare collaborazioni all'interno di un ecosistema di centinaia di imprese sulla piattaforma Registry e con PMI e startup del Sistema Confindustria oltre a quelle presenti fisicamente a Milano o virtualmente nel Marketplace di Connext.

Loading...

Le 20 sturtup finaliste

Visualizza

Marenghi: il 2 e 3 dicembre startup in contatto con il network di Confidnustria

«Un grande successo è stato il bando dedicato alle startup perché sono tantissime quelle che hanno risposto alla Call, molte del settore manifatturiero, veramente innovative ed originali. Il 2 e 3 dicembre le startup avranno l'opportunità di entrare in contatto con il grande network di Confindustria che vede multinazionali, Pmi, il mondo dei DIH. Sarà un importante momento di scoperta e di contaminazione tra imprese, per trovare partnership e occasioni di collaborazione tra startup e Pmi per far crescere l'innovazione nel nostro Paese» commenta Alberto Marenghi, vicepresidente di Confindustria per l'Organizzazione, lo Sviluppo e il Marketing.

Marangione: Startup innovative in continua crescita

«Come Giovani Imprenditori ci poniamo due principali obiettivi: far incontrare domanda e offerta di innovazione, ovvero imprese tradizionali e startup e far crescere il tasso di imprenditorialità in Italia, stimolando la nascita di nuove imprese innovative. Per raggiungerli dobbiamo far leva su quelli che sono i nostri punti di forza, un sistema industriale consolidato da mettere in connessione con il mondo delle startup che si sono dimostrate estremamente resilienti. Di pochi giorni fa sono i dati di Infocamere e Anitec-Assinform, che dimostrano la vitalità del segmento delle startup e delle pmi innovative ict nonostante la crisi pandemica: a inizio ottobre 2021 il numero di startup e pmi innovative ict iscritte alla sezione speciale del Registro delle Imprese è continuato a crescere arrivando a 7.749 (+16,3% rispetto alle 6.663 di fine febbraio 2021) per una quota costante del 49% del totale di startup e pmi innovative» puntualizza Andrea Marangione, vicepresidente dei Giovani Imprenditori Confindustria.

Biffi: gli investitori corporate che investono nelle startup nel 48% dei casi sono Pmi

«La Piccola Industria è vicina al mondo delle startup dal 2013, quando ha lanciato Adottup l'iniziativa che promuove la contaminazione tra startup e piccole e medie imprese mature. Il nostro Osservatorio, attivo da 6 anni, ci restituisce dati molto rilevanti. Gli investitori corporate che investono nelle startup nel 48% dei casi sono Pmi: sono diventate 12mila le aziende che in Italia investono nelle startup e nell'ecosistema dell'innovazione in modo strutturato con una crescita del 12% anno su anno. I ricavi dell'ecosistema dell'innovazione hanno superato 1,7 miliardi, è una industry rilevante che cresce ogni anno. Inoltre, è dimostrato che quando è una corporate ad investire nelle startup, rispetto ad investitori istituzionali o bancari, l'arrivo sul mercato della startup è più veloce e la sua crescita più rapida» conclude Alvise Biffi, vicepresidente Piccola Industria Confindustria.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti