L'esteta

Consigli d’autore e indirizzi da non perdere: lo stile secondo Emanuele Montibeller

Il direttore artistico di Arte Sella cerca sempre nuovi modi per far fiorire l'integrazione fra natura e cultura. E ogni anno il parco si arricchisce di opere inedite

di Luca Bergamin

Un ritratto di Emanuele Montibeller, che ha fondato nel 1986 Arte Sella, di cui è direttore artistico.

5' di lettura

I SEGNI DISTINTIVI DEL MIO STILE

Direi che sono una persona perseverante, che tiene duro anche nelle situazioni più complicate.

Loading...

LA MIA ICONA DI STILE

In questo momento storico sicuramente il divulgatore, filosofo ed evoluzionista Telmo Pievani e l'architetto Michele De Lucchi; quello che sono e quello che fanno rappresentano per me modelli e ispirazioni che cerco di seguire meglio che posso.

LA VISTA CHE MI ISPIRA

Sicuramente il paesaggio vicino casa, ossia le montagne del Lagorai, la zona del Trentino alla quale mi sento più legato: quelle vette, i boschi alle loro pendici, gli animali mi emozionano ogni volta che li guardo.

L'ULTIMO PASTO CHE MI HA DAVVERO IMPRESSIONATO

In Sardegna, a Faro Capo Spartivento, dormire e mangiare lì, in una antica lanterna vedetta sul mare, rinfranca l'anima, sembra di stare in mare aperto.

UN OGGETTO DA CUI NON MI SEPAREREI MAI

Per forza di cose, gli occhiali da vista!

UNA SCOPERTA RECENTE

Il lavoro dell'artista vicentino Arcangelo Sassolino e quello del romano Davide Quayola nelle cui opere l'arte e la tecnologia si intrecciano e si condizionano, l'uno sconvolge sculture fatte di materiali grezzi e industriali, l'altro si esprime con i video, partendo dalle fotografie sino a proporre qualcosa di completamente nuovo.

“Senza Titolo” (2006), Arcangelo Sassolino in acciaio, elettromagnete, sistema idraulico e elettrico.

IL MIGLIOR SOUVENIR CHE HO PORTATO A CASA DA UN VIAGGIO

Una pianta grassa dal Sud America, ormai molto tempo fa. Ce l'ho ancora, la raccolsi non pensando che sarebbe sopravvissuta sino a casa e che poi si sarebbe adattata al clima del Trentino, invece è ancora con me. Le piante possono essere più duttili delle persone.

COSA NON MANCA MAI IN FRIGO

Una bottiglia di Ferrari. Non posso farne a meno, gli amici che vengono sanno che è sempre pronta da stappare.

Ferrari Maximum Blanc de Blancs, CANTINE FERRARI (21,90 € suTannico.it)

L'ULTIMO PEZZO AGGIUNTO AL GUARDAROBA

In questa primavera così fredda, un maglione di Montura; quindi abbigliamento sportivo da montagna, che è anche quello che prediligo: mi fa stare comodo e caldo.

Maglia in lana merino e cashmere, MONTURA (109 €)

L'ULTIMA CANZONE SCARICATA

Mi sono appassionato molto di recente a Jóhann Jóhannsson e l'ultimo album scaricato è il suo IBM 1401, A user’s manual. È un musicista, compositore e produttore discografico islandese che ha come racchiuso nei suoi componimenti tutta la vibrante magia della terra dalla quale proviene. Peccato che sia scomparso così presto.

IBM 1401, A user's manual. Jóhann Jóhannsson.

I SITI E LE APP PREFERITE

YouTube Music, Rai Play Radio 3 e il sito di Almond Zigmund: lei è un'artista nata a Brooklyn che riesce nei suoi lavori a unire magistralmente il colore allo spazio esterno. Per me, una giovane rivelazione.

LA MIA STANZA PREFERITA DELLA CASA

Cerco tranquillità, quindi quella più silenziosa, può essere la sala, la cucina. Vivo in un appartamento in prossimità del centro storico di Borgo Valsugana, niente di speciale, il contesto è sereno, la natura è sempre con me. E mi dà pace.

L'ULTIMA COSA CHE HO COMPRATO E AMATO

Il lavoro architettonico Simbiosi realizzato ad Arte Sella dall'artista Edoardo Tresoldi, lo ritengo dotatissimo. E sempre assai ispirato.

Una vista dall'alto di “Simbiosi”(2019), il lavoro architettonico di Edoardo Tresoldi per Arte Sella. Foto Giacomo Bianchi.

E LA PROSSIMA CHE HO ADOCCHIATO

Una scultura di Antony Gormley che è assai eclettico, lavora l'acciaio con una perizia che pochi altri hanno. E non mi riferisco solo ai suoi angeli, le figure alate che lo hanno reso celeberrimo in Gran Bretagna e nel resto del mondo.

“Cumulate (BreatheII)” (2018), di Antony Gormley, lʼopera sarà in mostra in una grande personale dedicata allʼartista dal museo tedesco Schauwerk Sindelfingen fino al 24 aprile 2022.

UN POSTO INDIMENTICABILE VISITATO DI RECENTE

L'isola di Santa Maria in Sardegna, amo la sua natura selvaggia, la ricchezza della sua storia, il carattere del suo popolo. Trovo che ci siano collegamenti con il posto in cui vivo, e ormai le mie vacanze sono quasi sempre là.

IL PROSSIMO VIAGGIO

Il cammino di Santiago. Lo desidero da tanto tempo. Vorrei andare con i miei amici più cari. Sono un camminatore da lunghe distanze, mi piace incontrare altra gente sulla strada, parlare, vedere, andare avanti con lentezza, avendo la possibilità di approfondire la storia delle città di quella parte della Spagna.

I sentieri del cammino di Santiago.

IL PIÙ BEL REGALO CHE HO RICEVUTO

Due foto di Gabriele Basilico. Una rappresenta la basilica di S. Ambrogio, l'altra una fabbrica: poesia e forza sono sempre state le sue cifre, ha testimoniato con lirismo una fase di trasformazione delle nostre città come nessun altro.

I LIBRI SUL MIO COMODINO

Un grande classico della latinità come il De rerum natura di Lucrezio e Flower Power. Le piante e i loro diritti di Alessandra Viola, perché entrambi hanno come tema la natura. Il primo sul piano filosofico, il secondo affronta l'attualità climatica, la personalità quasi giuridica degli esseri viventi diversi dagli umani. Entrambi sono stati per me assai importanti e ricchi di rivelazioni.

“De rerum natura” di Lucrezio, a cura di Armando Fellin, UTET (13,30 €).

UN PIACERE A CUI NON RINUNCEREI MAI

Pranzare e conversare con gli amici. Sono un buongustaio, amo il buon vino, ma soprattutto mi piace intrattenermi a parlare con le persone alle quali sono legato, un'opportunità che è stata in questo periodo molto rara, a causa della pandemia. Spero che si possa tornare presto a quelle piacevoli abitudini.

L'ARTISTA CHE COLLEZIONEREI SE POTESSI

In questo momento mi affascina molto il lavoro di Ólafur Elíasson: sa leggere la realtà, le sue trasformazioni, ama la montagna. I suoi giochi di luce, le installazioni tra la neve e sulle vette sono sempre un passo avanti nel mostrare l'integrazione tra arte e natura, anche la più estrema.

IL MUSEO CHE TROVO PIÙ INTERESSANTE AL MOMENTO

Pensando all'Italia, Palazzo Strozzi a Firenze, per la qualità delle esposizioni che vi vengono organizzate negli ultimi anni. Andando oltre oceano, il New Museum of Contemporary Art di New York diretto da Massimilano Gioni, che è sempre attento alle novità soprattutto espresse dalle nuove generazioni di artisti di tante culture diverse. E poi ha una architettura così intrigante....

IL MIO SPAZIO VERDE PREFERITO

Uno dei miei preferiti è l'orto botanico di Padova, antichissimo, anche Goethe lo amava molto, rappresenta un'oasi da secoli nel centro storico patavino. L'altro è quello di Palermo, i suoi ficus sono un incanto. Fuori il caos, dentro la pace del verde e, distante un centinaio di metri, il mare: è il massimo.

Il giardino della biodiversità dell'orto botanico di Padova.

IL PROGETTO ARTISTICO, ON O OFFLINE, DA NON PERDERE AL MOMENTO

Il lavoro di Refik Anadol, artista turco che vive a Los Angeles, di cui apprezzo molto le architetture un po' oniriche.

Un momento dell'installazione e performance “Machine Hallucination”, di Refik Anadol all'Artec house di New York nel 2019.

SE NON VIVESSI IN TRENTINO, A BORGO VALSUGANA, VIVREI...

Lascerei le montagne soltanto per Ulassai, in Sardegna: i suoi tacchi di origine calcarea mi ricordano il Trentino, ci sono cascate a strapiombo, un panorama carsico, le grotte. Bellissima terra, la Barbagia, terra di libertà, che non si è mai sottomessa.

SE NON FACESSI QUELLO CHE FACCIO...

Se non fossi il direttore artistico di Arte Sella, la manifestazione di land art che ho contribuito a creare e far conoscere, sarei un architetto. E mi occuperei di natura e bio-sostenibilità (www.artesella.it).

Riproduzione riservata ©

loading...

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti