ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùPalazzo Chigi

Consiglio dei ministri, approvata la riforma del lavoro sportivo

Sì dei membri del Governo anche alla ratifica dei protocolli Nato su Finlandia e Svezia

di Nicola Barone

Nato, sì da Turchia a Svezia e Finlandia: cosa prevede l'accordo

2' di lettura

Il Consiglio dei ministri ha approvato il decreto correttivo di riforma del lavoro sportivo. Al vaglio dei membri del Governo sono passati anche la ratifica ed l’esecuzione dei protocolli al Trattato del Nord Atlantico sull’adesione della Repubblica di Finlandia e del Regno di Svezia fatti a Bruxelles il 5 luglio 2022.

Sport, semplificazione e di contenimento oneri

Dall’ampliamento della nozione di lavoratore sportivo, con l’allargamento a nuove figure, ai contratti di collaborazione per i dilettanti e alle agevolazioni fiscali e contributive fino al volontario sportivo. Sono alcune delle novità previste dallo schema di decreto legislativo approvato dal Consiglio dei ministri (come esame preliminare) e proposto dal ministro del Lavoro Andrea Orlando, “correttivo” al lavoro sportivo contenente misure di semplificazione e di contenimento degli oneri (contributivi e fiscali), per le prestazioni professionali, al fine di rendere l’impatto della riforma del 2021 più sostenibile per associazioni e società dilettantistiche.

Loading...

Tutte le novità

Possono iscriversi al Registro delle attività sportive dilettantistiche anche le cooperative e gli enti iscritti al Registro unico nazionale del terzo settore (Runts), laddove esercenti come attività di interesse generale l’organizzazione e la gestione di attività sportive dilettantistiche. Viene ampliata la facoltà di auto-destinazione degli utili per società ed associazioni dilettantistiche. Si amplia la nozione di lavoratore sportivo, al fine di includere anche nuove figure, necessarie e strumentali allo svolgimento delle attività sportive. Vengono precisati, nell’area del dilettantismo, i presupposti per l’instaurazione di rapporti di lavoro sportivo autonomo, nella forma di collaborazione coordinata e continuativa. Si prevede la digitalizzazione degli adempimenti connessi alla costituzione dei rapporti di lavoro sportivo, attraverso il Registro nazionale delle attività sportive dilettantistiche. Viene definita la figura del volontario sportivo e consentita la sottoscrizione di contratti di apprendistato professionalizzante con giovani a partire dall’età di 15 anni. Sono previste agevolazioni fiscali e contributive per i lavoratori sportivi, e per i rapporti di collaborazione coordinata e continuativa di carattere amministrativo-gestionale, nell’area del dilettantismo. Sempre nell’area del dilettantismo, viene anticipata l’abolizione del vincolo sportivo.

Revocata concessione A24 e A25

È stata poi revocata la concessione all’Autostrada dei Parchi, ovvero l’A24 e l’A25. Era stata la società del gruppo Toto a chiedere di cessare anticipatamente il contratto per l’impossibilità di ottenere i fondi necessari ai lavori di messa in sicurezza. «Credo che il provvedimento sulla revoca della concessione dell'Autostrada dei Parchi è storico e siamo molto soddisfatti - commenta il ministro delle Politiche agricole e capodelegazione M5S al governo Stefano Patuanelli lasciando il Cdm - Io e il ministro Orlando nel corso della riunione abbiamo espresso grande soddisfazione. Si riequilibra il potere tra i concessionari e lo Stato».


Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti