tribunale della libertà

Consip: Riesame annulla i domiciliari, Romeo di nuovo in libertà

(ANSA)

1' di lettura

Dopo quasi 170 giorni di nuovo in libertà l'imprenditore Alfredo Romeo, arrestato dai magistrati capitolini nel marzo scorso nell'ambito di uno dei vari filoni dell'inchiesta Consip nel quale è indagato per il reato di corruzione. Questa mattina, il Tribunale del Riesame di Roma ha annullato la misura cautelare degli arresti domiciliari, autorizzando la sua liberazione.

Le accuse a carico dell’imprenditore
La decisione del tribunale della Libertà arriva a poche settimane dall'annullamento con rinvio da parte della sesta sezione penale della Cassazione, il 13 giugno scorso, dell'ordinanza con la quale lo scorso 22 marzo era stato confermato il carcere per Romeo, trasformato in arresti domiciliari a Napoli dopo circa cinque mesi nel carcere di Regina Coeli. L'imprenditore è accusato di corruzione per avere dato circa 100mila euro, a partire dal 2012, all'ex dirigente Consip Marco Gasparri per essere agevolato nelle gare bandite dalla centrale acquisti della Pubblica amministrazione. Il processo con rito immediato a carico di Romeo inizierà il 19 ottobre.

Loading...
Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti