in base al decreto crescita

Trading online, la Consob oscura 4 siti abusivi

La Commissione nazionale per le società e la Borsa ha esercitato per la prima volta i nuovi poteri di vigilanza in materia di contrasto dell'abusivismo finanziario sul web, oscurando quattro siti internet che offrivano senza autorizzazione servizi di investimento.


default onloading pic

2' di lettura

Per la prima volta la Consob ha potuto ordinare ai gestori delle reti di telecomunicazioni l'oscuramento di siti abusivi di trading on line, rendendoli inaccessibili al territorio italiano. I nuovi poteri di
vigilanza in materia di contrasto all'abusivismo finanziario derivano dal decreto crescita e rendono più incisivi gli strumenti di contrasto, come evidenzia la stessa Consob in una nota, permettendo di oscurare siti che offrono servizi di investimento, ma senza autorizzazione. Il decreto crescita (legge n. 58 del 28 giugno 2019) rafforza dunque il quadro normativo per la Consob, quale Autorità di regolamentazione e di vigilanza sui mercati finanziari.

I siti oscurati
Il decreto crescita (legge n. 58 del 28 giugno 2019) rafforza dunque il quadro normativo per la Consob, quale Autorità di regolamentazione e di vigilanza sui mercati finanziari. Nel caso specifico, si tratta di quattro siti:
https://www.allglobalmarkets.com, https://marketsxchange.com,
https://sigmafortrade.com, https://www.swisscfd.com

LEGGI ANCHE / Attenzione ai siti pirata. Ecco i pericoli per chi fa trading online

La vecchia normativa
Fino al 2017 la Consob pubblicava warning, cioè avvertimenti rivolti a un pubblico indistinto circa i rischi connessi con i servizi offerti da operatori non abilitati. Dal 2018, con l'entrata in vigore della nuova disciplina
europea in materia di prestazione dei servizi d'investimento (Mifid2), gli strumenti della Consob sono stati incrementati grazie all'attribuzione del potere di ordinare agli operatori abusivi la cessazione della violazione. La Consob chiedeva inoltre agli host provider l'eliminazione della versione
italiana dei siti abusivi Con il potere di ordinare l'oscuramento dei siti ai gestori delle reti di tlc, la nuova normativa nazionale, tuttora in fase
di piena attuazione, evidenzia la Consob, segna un ulteriore passo in avanti.

Centemero: grazie a Dl Crescita primo oscuramento siti trading abusivi
«Ho personalmente sostenuto l'emendamento della Lega al Decreto Crescita, che ha permesso oggi alla Consob di esercitare per la prima volta i nuovi poteri di vigilanza nell'esclusivo interesse dei risparmiatori. Grazie a questo ulteriore provvedimento, dimostriamo così di essere una piazza affidabile e sicura, che agisce nell'esclusivo interesse dei propri cittadini, dei mercati e dei risparmiatori. Prerequisiti che ci consentiranno di rilanciare tutto il settore finanziario e in particolare il fintech in Italia, anche alla luce di Brexit» ha dichiarato Giulio Centemero, capogruppo della Lega in Commissione Finanze della Camera e relatore al Decreto Crescita.

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...