Nuovo governo, i partiti si preparano alle consultazioni: chi sale al Colle e i messaggi a Mattarella

3/6Politica

Consultazioni, cosa diranno i partiti al Presidente Mattarella / Il Pd: noi all'opposione, né con M5S né con Lega


default onloading pic

Il Pd sarà il primo dei partiti a essere ricevuto da Sergio Mattarella al Quirinale giovedì mattina alle 10. Guiderà la delegazione, dopo le dimissioni formali di Matteo Renzi, il segretario reggente Maurizio Martina. Che sarà accompagnato dai neo capogruppo: il presidente dei senatori Andrea Marcucci, renziano doc, e il ministro uscente Graziano Delrio, renziano per così dire “critico”. Ci sarà anche il presidente del Pd Matteo Orfini, schierato anche lui sulla linea di Renzi. I democratici ribadiranno al Capo dello Stato la posizione fissata all'indomani della sconfitta elettorale da Renzi e poi votata all'unanimità dalla direzione del partito: il Pd starà all'opposizione, no ad accordi politici con il Movimento 5 stelle o con il centrodestra a trazione leghista. Se tuttavia dovesse fallire il dialogo in atto tra M5s e centrodestra guidato da Matteo Salvini per la formazione del governo l'atteggiamento cambierebbe: in quel caso il Pd non resterebbe insensibile alla eventuale richiesta di Mattarella di collaborare a un governo di scopo o istituzionale che abbia tra i suoi obiettivi la riforma della legge elettorale e pochi altri punti. Ma nell'attuale partita tra M5S e centrodestra il Pd resta fermo all'opposizione.

Riproduzione riservata ©
Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...