al quirinale secondo giorno di consultazioni

Salvini: «Spettacolo indecoroso di poltrone. Meglio votare subito»

Al via il secondo giorno del nuovo giro di consultazioni. La leader di Fdi al Quirinale: «Abbiamo chiesto al presidente di indire le elezioni, Mattarella non sia notaio del “patto della poltrona”». Salvini: «Pd-M5S, disperati pronti a tutto per le poltrone, taglio del parlamentari sparito perchè il Pd non lo vuole». Berlusconi: «Senza Fi centrodestra non vince»

di Al.Tr.

default onloading pic
(Ansa)

Al via il secondo giorno del nuovo giro di consultazioni. La leader di Fdi al Quirinale: «Abbiamo chiesto al presidente di indire le elezioni, Mattarella non sia notaio del “patto della poltrona”». Salvini: «Pd-M5S, disperati pronti a tutto per le poltrone, taglio del parlamentari sparito perchè il Pd non lo vuole». Berlusconi: «Senza Fi centrodestra non vince»


4' di lettura

«La sovranità appartiene al popolo. Mi domando cosa possano pensare gli italiani che ogni volta che mandano a casa qualcuno lo vedono rientrare dalla finestra per giochi di palazzo». Così Matteo Salvini, leader della Lega, dopo le consultazioni dal presidente della Repubblica Mattarella. Salvini ha parlato di «presidente del consiglio trovato a Biarritz, su indicazione di Francia, Germania e Bruxelles». Ha anche parlato di «sconcerto di fronte all’indecoroso gioco di poltrone».

Il leader della Lega ha anche detto: «Non vinciamo tra due mesi? vinceremo tra sei o nove mesi. Il giudizio popolare prima o poi si dovrà affrontare».

Duro l’attacco al Pd: «Partito che ha perso tutte le elezioni degli ultimi anni, a livello regionale, politico ed europeo». Per Salvini «dignità vorrebbe che si andasse alle elezioni». «Il presidente Mattarella ha parlato di governo di lunga prospettiva – ha ironizzato il leader leghista –sfido chiunque, senza ridere, a dire che la coalizione Pd-M5S sia di lunga prospettiva».

Durante il suo intervento dopo l’incontro con Mattarella, il leader della Lega ha ribadito concetti e frasi pronunciati nella mattinata durante una diretta Facebook. I parlamentari di Pd e M5s sono «disperati pronti a tutto per le poltrone». Secondo Salvini «l’unico collante» del governo giallorosso «sarebbe l’odio contro la Lega».

Matteo Salvini ha anche parlato del sospetto di essere di fronte a «un disegno che viene da lontano» per la «svendita dell’Italia».

Intanto, stamattina il secondo giorno di colloqui al Quirinale si è aperto con il gruppo delle Autonomie, Fdi e LeU. Poi è salito al Colle il Pd, seguito da Forza Italia. Lega e M5s saranno le ultime forze politiche ad essere ascoltate dal capo dello Stato. «L’unico sbocco possibile è il ritorno alle urne», «il ’patto della poltrona’ tra M5S e Pd è un inganno», ha dichiarato la leader di Fdi Giorgia Meloni dopo l’incontro con Mattarella.

LEGGI ANCHE: M5S Pd, totoministri, per l'Economia Gualtieri o Barca, Gabrielli all'Interno

Dello stesso avviso il capo di Forza Italia, Silvio Berlusconi: «Bisogna ridare la parola agli italiani», Fi «non potrà che stare all’opposizione» di un governo «nato da una manovra di palazzo»,«soluzione politicamente sbagliata, inadeguata ad affrontare i problemi lasciati sul tappeto dall’esecutivo dimissionario». «C’è urgente bisogno di una svolta liberale e liberista», ha aggiunto, e per Forza Italia «comincia un cammino impegnativo» per «essere cuore, cervello e spina dorsale di un centrodestra lontano da ingenuità sovraniste e populiste».

Salvini: Conte bis non con me
«Chiederò a Mattarella che parlava di un governo forte, di una maggioranza ampia e di un programma condiviso, “ma può nascere un governo che ha come unico collante il no alla Lega e a Salvini?”», dice il leader della Lega con riferimento alle consultazioni, «spero che il presidente della Repubblica prenda atto che questa roba qua non rappresenta il popolo italiano e non ha un programma condiviso». «Possono scappare dal voto un mese ma non per sempre - aggiunge - non possono nascondersi sempre con la maschera e il passamontagna. Vincono loro per un mese? Poi i nodi vengono al pettine», «chi pensa a un Conte bis non lo fa con me», aggiunge. Se nasce il governo giallorosso, «si
legge Conte bis, e si dice Monti bis” - ha detto il leader della Lega- e nasce
da Parigi, Berlino, Bruxelles».

Salvini: taglio parlamentari sparito, il Pd non lo vuole
Il leader della Lega poi sottolinea: « Avete notato che non si parla più del taglio dei parlamentari, la Lega da giorni dice che è disponibile a farlo e invece è sparito perché il Pd non vuole, vogliono tenersi tutte le poltrone: che fai il taglio con il governo Ursula? Con il governo Parigi- Berlino, telecomandato da Macron e Merkel?». E poi stigmatizza: «M5S, nato per fare la rivoluzione, ora fa il Governo con i massimi difensori del sistema, il Governo Ursula, telecomandato da Merkel e Macron, con il partito degli intrallazzi e degli inciuci che andava a cena per riformare la giustizia, riorganizzava gli assetti delle banche, quello di Bibbiano e della legge Fornero».

Meloni: saremo in piazza il giorno della fiducia
«Abbiamo sentito parlare solo di poltrone e non di programmi, con una serie di stop che dimostrano la capacità di sopportazione delle due forze politiche», ha detto ancora Meloni al Quirinale. «Scenderemo in piazza se questo governo dovesse nascere: a piazza Montecitorio il giorno della fiducia», ha continuato la leader Fdi, invitando «anche i delusi dei partiti che fanno il contrario di quello che avevano promesso. Noi siamo dalla parte della democrazia».

Meloni: Mattarella non sia notaio del “patto della poltrona”
«Abbiamo chiesto al presidente Mattarella di indire le elezioni.», ha aggiunto Meloni, «davanti a una intesa volta solo a mantenere poltrone il presidente Mattarella non si faccia notaio di questo 'patto della poltrona'». «“Abbiamo chiesto in ogni caso a Mattarella di concludere le trattative al massimo oggi e di non prolungare oltre i tempi per questo osceno baratto di potere che si sta consumando», ha concluso.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti