Istituto superiore di sanita'

Consultori: sessualità e contraccezione punti di forza, ma ne servono il doppio

Sono ancora troppo pochi sul territorio e diffusi a macchia di leopardo. Seguono donna e bambino dal concepimento fino alla nascita e puntano a rafforzarsi nell'assistenza dopo parto e negli interventi a scuola dedicati ai giovani. I risultati dell'indagine commissionata dal ministero della Salute

di Ernesto Diffidenti


Fecondazione assistita, in calo le gravidanze gemellari

3' di lettura

Dal concepimento fino alla nascita, per tutta l'adolescenza e anche nell'età adulta i consultori familiari tutelano la salute della donna e del bambino. Ma a 40 anni di distanza dalla loro istituzione sono troppo pochi rispetto ai bisogni della popolazione, addirittura la metà, mentre i servizi essenziali registrano grandi differenze tra le diverse aree del Paese. E' lquanto emerge dalla fotografia scattata dall'Istituto Superiore di Sanità, grazie a un progetto finanziato e promosso dal ministero della Salute.

I consultori attivi sono 1.800 ma ne servirebbero il doppio: la legge 34/96 ne prevede uno ogni 20mila abitanti mentre attualmente il rapporto è di un consultorio ogni 35mila abitanti. Senza contare che la differenza sul territorio è così marcata che in sette regioni il numero medio di abitanti per consultorio è superiore a 40mila.

«In questi anni - ammette il ministro della Salute, Roberto Speranza - non sono stati valorizzati come avrebbero potuto». Occorre, dunque, «difenderli e rilanciarli» perché «sono strutture fondamentali per la salute pubblica a cominciare da quella delle donne e dei bambini». «Forniscono - aggiunge il ministro – servizi di grandissima rilevanza sociale e sanitaria e sono tutte prestazioni che vengono fornite sostanzialmente in modo gratuito».

L’indagine
La quasi totalità dei consultori che ha partecipato all'indagine (1.535 su 1.800; 622 al Nord, 382 al Centro e 531 al Sud) operano nell'ambito della salute della donna. Più del 75% dei consultori si occupa di sessualità, contraccezione, percorso di interruzione volontaria della gravidanza, salute preconcezionale, percorso nascita, malattie sessualmente trasmissibili, screening oncologici e menopausa e postmenopausa. «Da questa prima analisi i consultori risultano un servizio unico per la tutela della salute della donna, del bambino e degli adolescenti – afferma Laura Lauria dell'Iss, responsabile scientifico del progetto - nonostante la frequente indisponibilità di risorse dedicate e la carenza di organico». Accompagnano, dunque, il percorso nascita seguendo le donne in gravidanza e nel dopo parto, offrono lo screening del tumore della cervice uterina e garantiscono supporto a coppie, famiglie e giovani, «sebbene con diversità per area geografica suscettibili di miglioramento».

L’assitenza
Le aree più consolidate di attività sono l'assistenza al percorso nascita e al percorso di interruzione della gravidanza, nonché gli screening oncologici per i tumori femminili. «I consultori hanno contribuito a ridurre le interruzioni volontarie di gravidanza nel Paese di oltre il 65% dal 1982 al 2017 – dice Serena Donati, direttore del Reparto salute della donna e dell'età evolutiva –. Ma rimane critica l'offerta gratuita dei contraccettivi che è garantita dal 25% dei consultori e l'offerta di interventi di educazione all'affettività e di promozione delle salute nelle scuole che riguardano meno della metà dei servizi». Per quanto riguarda l'area coppia, famiglia e giovani sono 1.226 i consultori (504 al Nord, 224 al Centro , 498 al Sud) che effettuano attività in questo ambito. Gli argomenti più trattati sono la contraccezione, la sessualità e la salute riproduttiva, le infezioni/malattie sessualmente trasmissibili e il disagio relazionale. Tra i consultori che hanno svolto attività nelle scuole il tema più frequente è l'educazione affettiva e sessuale (il 94%), seguito dagli stili di vita, dal bullismo e cyberbullismo; meno frequenti i programmi di prevenzione dell'uso di sostanze stupefacenti che però sono in carico anche ad altri servizi.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...