MANOVRA

Conte: su auto aziendali abbiamo sbagliato, rimoduliamo

Il premier è intervenuto alla conferenza Aci: «Al lavoro per evitare dazi». Ha affrontato anche il dossier Alitalia: «La soluzione di mercato resta la preferita ma valutiamo alternative»

default onloading pic
(foto Ansa)

Il premier è intervenuto alla conferenza Aci: «Al lavoro per evitare dazi». Ha affrontato anche il dossier Alitalia: «La soluzione di mercato resta la preferita ma valutiamo alternative»


2' di lettura

«Sulle auto aziendali dobbiamo fare ammenda: con umiltà ci siamo messi al lavoro per rimodulare la misura fino a svuotarne l’effetto negativo che potrebbe avere sul sistema produttivo». Così il premier Giuseppe Conte alla conferenza Aci (Automobile Club d’Italia) sul traffico e la circolazione.

Alitalia: soluzione di mercato resta preferita ma valutiamo alternative
Il capo del Governo ha affrontato anche il tema Alitalia. «Alla scadenza prevista non è stata formalizzata l’offerta vincolante da parte del consorzio - ha ricordato Conte -. Dunque resta la disponibilità di Fs, di Delta, vediamo se si confermerà l’interesse di Lufthansa ma è chiaro che in questo momento non abbiamo una soluzione di mercato a portata di mano». La soluzione di mercato, ha aggiunto il presidente del Consiglio, «in realtà è la soluzione preferita dal governo. Stiamo valutando proprio in queste ore, evidentemente, anche alternative».

Manovra cambia, freno su auto aziendali. Resta polemica

«Al lavoro per evitare dazi»
Il presidente del Consiglio ha affrontato anche il dossier dazi. «Non sappiano se arriveranno o meno i dazi - ha detto -: noi stiamo lavorando tutti per evitarli. Le tensioni commerciali non ci fanno bene».

Giustizia: «giusto prescrizione entri in vigore
Conte è intervenuto anche sul tema giustizia. «La norma sulla prescrizione è giusto che ci sia», ha osservato il capo del Governo, anche perché gli effetti verrebbero a prodursi «negli anni a venire». «Questo non significa - ha poi aggiunto - che non c’è necessità di assicurare un sistema di garanzie adeguato per assicurare il vincolo costituzionale della durata ragionevole dei processi. Sono convinto - ha concluso il capo dell’esecutivo- che con l’accordo di tutte le forze politiche troveremo una soluzione».

«Valutiamo proposta Aci su rinnovo parco»
Nel corso dell’intervento alla conferenza Conte ha detto di accogliere «l’invito del presidente dell’Aci Sticchi Damiani a valutare, e lo faremo insieme con la ministra De Micheli e con il governo, la proposta del rinnovo del parco auto in Italia; un parco auto forse più vecchio d’Europa». In Italia circolano ancora auto Euro Zero, Euro 1, Euro 2 ed Euro 3.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti