ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùFinanza personale

Conti correnti, il rialzo dei tassi non si vede sui rendimenti. Penalizzati i clienti storici

L’ultimo rapporto di Bankitalia fotografa un trend ancora crescente delle spese annue dei conti correnti, ma soprattutto non accenna a diminuire il fenomeno di penalizzazione degli utenti ”storici”

di Andrea Gennai

Come recuperare soldi da un conto corrente affidato

3' di lettura

L’effetto del rialzo dei tassi nell’area euro non si sta avvertendo sulla remunerazione dei conti correnti in Italia. Secondo l’ultimo report dell’Abi, a ottobre il tasso medio praticato sui depositi (conti correnti, depositi a risparmio e certificati di deposito) è stato dello 0,37% rispetto allo 0,34% del mese precedente. In questo contesto c’è da registrare anche che la crescita dei depositi si è fermata.

La frenata dei depositi

A ottobre, infatti, i soldi sui depositi in Italia si sono attestati a 1.835 miliardi di euro, con una variazione piatta (+0,1%) su base annua. È la prima volta in 12 mesi che la variazione tendenziale si annulla. I depositi sono ben al di sotto del picco di 1.873 toccato a luglio. Si tratta ancora di valori ampiamente al di sopra a quanto registrato tre anni fa (1.565 miliardi) prima dello scoppio della pandemia, ma qualcosa sembra essere cambiato nel comportamento degli italiani negli ultimi mesi. Probabilmente l’inflazione si sta facendo sentire e riduce le reali disponibilità tra i cittadini italiani.

Loading...

Non solo i rendimenti sui conti sono mediamente risicati, ma c’è sempre il tasto dolente dei costi che gravano sui conti correnti, soprattutto per quelli tradizionali. L’ultimo rapporto di Bankitalia fotografa un trend ancora crescente delle spese annue dei conti correnti, ma soprattutto non accenna a diminuire il fenomeno di penalizzazione degli utenti più fedeli: in pratica più il conto bancario tradizionale è longevo, maggiori sono i costi. Ad esempio un cliente che ha aperto un conto da oltre 10 anni spende in media 113 euro (tra costi fissi e variabili) rispetto ai 64 di un cliente che ha aperto il conto da un anno. Stiamo parlando di costi complessivi quasi dimezzati. Una situazione che potrebbe apparire paradossale.

Conti correnti, il nodo dei costi

Cosa fare contro il caro conti

«Ancora una volta - spiega Carlo Piarulli, responsabile nazionale credito Adiconsum - dal rapporto Bankitalia sui conti correnti emerge questo fenomeno increscioso per cui i clienti più fedeli alla banca sono più penalizzati in termini di costi rispetto ai nuovi clienti. Capisco che le banche devono trovare sempre nuove modalità per essere più attrattive, ma alla fine quello che emerge è un turnover della solita clientela che gira tra gli istituti». E oltretutto la mobilità su questo fronte è rara. Secondo un’indagine Altroconsumo, 8 su 10 non hanno cambiato conto negli ultimi 5 anni. Si stima poi che in Italia tra il 12-15% dei cittadini non abbia un conto corrente.

«Quello che noi suggeriamo ai consumatori più fedeli - continua Piarulli - è di controllare sempre gli oneri che gravano sui conti. Se notano costi anomali o aumenti insostenibili è sempre importante rivolgersi al proprio sportello e chiedere una ricontrattazione delle proprie condizioni, soprattutto se il cliente ha un rapporto di lunga durata e i costi sono sproporzionati rispetto alla nuova clientela. Se il cliente non è soddisfatto può sempre cambiare banca e gli istituti sono obbligati a fare il passaggio entro 12 giorni lavorativi. È bene che i consumatori siano dinamici su questo fronte e che le banche si attrezzino con offerte più competitive per non perdere la clientela».

In giro ci sono sicuramente molte campagne promozionali per attrarre gli under 35 ma per una società sempre più anziana il bacino potenziale che cresce sempre di più è quello degli over 65. «Se qualcuno - conclude Piarulli - va in banca a chiedere un conto base, ad esempio, le banche non danno istruzioni ai dipendenti sulla procedura per attivarlo».

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti