Tecnologia e sicurezza

Continental, le novità presentate al CES 2022 tra guida autonoma di livello 4 e pneumatici sostenibili

Continental ha portato a Las Vegas la sua visione del futuro della mobilità

di Simonluca Pini

3' di lettura

Continental chiude la sua partecipazione al Consumer Electronics Show di Las Vegas con un lungo elenco di riconoscimenti, grazie alle novità presentate in materia di sicurezza, tecnologia per la guida autonoma e sostenibilità. Nello specifico il gruppo tedesco ha conquistato 4 Innovation Awards: le tecnologie ShyTech Display e Switchable Privacy Display si sono aggiudicate i premi per la categoria In-Vehicle Entertainment e Safety, mentre le tecnologie Transparent Vehicle e V2X Technology using Collective Perception sono state premiate nella categoria Vehicle Intelligence & Transportation.

Ridurre le distrazioni durante la guida

I display occupano sempre più spazio all'interno dei veicoli, ma questo può essere un elemento di disturbo per i conducenti. Per la prima volta al CES, Continental ha presentato il Switchable Privacy Display capace di intrattenere il passeggero, senza distrarre chi è alla guida. Con questa tecnologia, i passeggeri possono interagire con contenuti multimediali, come video o il sistema di infotainment, che rimangono fuori dalla visuale del conducente. In modalità privata, una retroilluminazione fortemente orientata rende i contenuti completamente visibili solo dall’angolo di visione del passeggero. Se necessario, e se la situazione in strada lo consente, il display può essere commutato in modalità pubblica, consentendo al guidatore e al passeggero di vedere insieme il contenuto selezionato.

Loading...

Guida contromano, come ridurre gli incidenti

Gli incidenti che coinvolgono veicoli contromano sono tra i più catastrofici, con quasi 400 vittime ogni anno negli Stati Uniti. Continental ha presentato una dimostrazione del sistema Wrong Way Driver, capace di garantire maggiore sicurezza e avvertire i conducenti del rischio di veicoli che viaggiano nella direzione sbagliata. Gli avvisi tempestivi sulla posizione, la velocità e la direzione di marcia di una vettura, consentono agli altri conducenti di agire per tempo adottando misure di sicurezza. La tecnologia si basa su una combinazione di sensori, un sistema di connettività tra veicoli e un algoritmo di mappatura termica. È un sistema di autoapprendimento che interagisce con apparecchiature a bordo strada per definire la corsia e la direzione di marcia dei veicoli.

Guida autonoma di livello 3 e 4 con obiettivo zero incidenti

Insieme al partner AEye, Continental ha presentato il nuovo Lidar a lungo raggio Hrl131. Questa tecnologia di rilevamento di precisione è una componente fondamentale per il futuro della guida autonoma. L’Hrk131 è un Lidar adattivo basato su sistema microelettromeccanico (Mems) per soluzioni di guida assistita e automatizzata di Livello 3 e Livello 4. La tecnologia Lidar ad alte prestazioni abilita funzionalità chiave anche per il trasporto merci e persone combinando un’elevata risoluzione spaziale dinamica con il rilevamento a lungo raggio. I modelli di scansione definiti dal software possono essere completamente personalizzati per adattarsi a qualsiasi esigenza. Il sensore è impostato per gestire gli ambienti più difficili e dinamici per supportare la guida autonoma, dagli scenari autostradali ad alta velocità alle strade urbane densamente affollate. L’inizio della sua produzione è previsto nel 2024 e sarà il primo sensore Lidar a lungo raggio ad alta risoluzione al mondo ad entrare nella produzione in serie nel mercato automobilistico. Le tecnologie Wwd e Lidar di Continental supportano l’obiettivo Vision Zero, ovvero per un futuro con zero incidenti, zero vittime e zero feriti sulla strada.

Conti GreenConcept

Presentato al Ces il nuovo Conti GreenConcept, concept di pneumatico sostenibile. Questo studio sfrutta gli approcci tecnologici attuali ed emergenti relativi alla progettazione di pneumatici sostenibili per le autovetture, con l’obiettivo di ridurre al minimo il consumo di risorse in ogni anello della filiera. Di conseguenza, lo studio affronta tutto, dall’approvvigionamento e prelievo delle materie prime nelle varie fasi di produzione fino alle soluzioni per prolungare la vita utile dello pneumatico. Ingegneri dello sviluppo ed esperti sono stati all’altezza del compito e hanno trovato nuove soluzioni per ciascuna di queste sfide. Il risultato è uno pneumatico costituito da una percentuale particolarmente elevata di materiali tracciabili, rinnovabili e riciclati, con un design innovativo e leggero che conserva risorse preziose e una maggiore durata grazie a un battistrada riutilizzabile. Entro al più tardi il 2050, Continental produrrà pneumatici utilizzando il 100% di materiali prodotti in modo sostenibile, raggiungendo la piena neutralità climatica in tutto le sue catene di approvvigionamento.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti