analisi tecnica

Continua la fase di compressione dell’azionario globale

L’indice Msci World sta realizzando un triangolo: l’uscita delle quotazioni da questa configurazione potrà dare una direzionalità

di Andrea Gennai

default onloading pic

L’indice Msci World sta realizzando un triangolo: l’uscita delle quotazioni da questa configurazione potrà dare una direzionalità


2' di lettura

Prosegue la fase di saliscendi dell’azionario globale. L’analisi del quadro grafico da questo punto di vista è molto eloquente: da giugno a oggi l’indice globale ha realizzato massimi crescenti e minimi decrescenti. Si tratta di un tipica configurazione di lateralità che prende la forma di un triangolo. La realizzazione dell’apice del triangolo appare vicina e il punto di rottura potrà dare indicazioni più precise sulla futura direzionalità del mercato.

I livelli e il bilancio

L’indice Msci World ha chiuso la settimana a 2.179 punti con un guizzo finale che ha riportato i corsi sopra la media a 50 periodi. L’indice arriva da un trend rialzista e la formazione del triangolo potrebbe indicare una continuazione del movimento in corso. Perché questo avvenga, come spesso indicato in passato, è necessario che le quotazioni si riportino per alcuni giorni sopra 2.220 punti. Il traguardo non è distante e le prossime sedute sarebbero decisive. Un netto break della resistenza potrebbe avviare un nuovo significativo impulso rialzista.

IN LATERALE

Andamento dell'indice Msci World nell'ultimo triennio con le medie a 50 e 200

IN LATERALE

LEGGI ANCHE: Wall Street chiude in rialzo

Se questo non dovesse accadere la lateralità è destinata a proseguire. Ci sono spazi per una correzione senza che questo vada ad intaccare il tono positivo di fondo. L’abbandono di 2.120 punti, che è l’ultimo minimo significativo realizzato e dove passa la media a 200, sarebbe un primo segnale di indebolimento del trend e di possibile inversione.

LEGGI ANCHE: riparte lo shopping Fed

Il bilancio della scorsa ottava per i listini internazionali ha fatto registrare un netto progresso degli indici europei a partire dal Dax, che è cresciuto di oltre il 4 per cento. Bene anche Milano, su di oltre il 3% mentre il rialzo dell'S&P 500 è stato inferiore all’1 per cento.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti