in edicola il 27 settembre

Contratti di sviluppo, allarme risorse. L’inchiesta sul rapporto Sud

di Nino Amadore e Vera Viola

(Adobe Stock)

2' di lettura

Una grande inchiesta sui principali strumenti di sostegno alle imprese nel Mezzogiorno rivela che con i contratti di sviluppo si sono attivati investimenti e creata occupazione. Ma emerge un grave problema: le risorse a disposizione di Invitalia, che gestisce la misura, sono in via di esaurimento. Questo il cuore del rapporto Sud che sarà pubblicato venerdì 27 settembre con Il Sole 24 Ore. Sarà il primo di una serie di approfondimenti su problemi e opportunità del Mezzogiorno.

Il progressivo esaurimento delle risorse a disposizione dei contratti di sviluppo è già un problema: 64 domande infatti non sono state avviate all’istruttoria per mancanza di fondi. Dei 117 contratti firmati (investimenti per 4,1 miliardi con 2,1 di aiuti pubblici) solo 23 sono quelli conclusi. Ma a parere delle imprese lo strumento, avendo subito negli anni diverse correzioni, oggi è efficace e oleato.

Loading...

Numerosi gli investimenti andati a buon fine in tutte le Regioni meridionali. Avio Aero, a esempio sta investendo in Campania (Napoli) e in Puglia (Brindisi) per adottare nuovi impianti e sistemi 4.0. Diversamente in Sicilia, dove il flop di Blutec ha bloccato il rilancio di Termini Imerese.

Il rapporto Sud, con una intervista al commissario delle Universiadi della Campania 2019, Gianluca Basile, traccia dell’evento un bilancio economico, ma anche sportivo e sociale. Mentre la sezione dedicata al credito accende i riflettori sulla Popolare di Ragusa, ben radicata nel sud est dell’isola. E ancora, un reportage dalla Murgia Valley che attira un gran numero di startup, mentre sulle pendici dell’Etna crescono gli investimenti per avviare nuove produzioni di vino. In Sardegna Ichnusa (birra) investe in tecnologie avanzate.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti