ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùLavoro

Contratto elettrico, raggiunta l'intesa: aumento di 225 euro sui minimi

L’accordo tra Elettricità Futura, Utilitalia, Energia Libera e le maggiori aziende elettriche (da Enel a Terna, Sogin e Gse) e Filctem, Flaei e Uiltec recepisce il Protocollo per la valorizzazione della persona e migliora la formazione

di Cristina Casadei

Nuovi contratti per meta' a termine e sempre piu' brevi

2' di lettura

Elettricità Futura, Utilitalia, Energia Libera e i rappresentanti delle principali aziende elettriche del paese, da Enel, a Terna, Sogin, Gse, hanno raggiunto l’accordo con i sindacati di settore, Filctem, Flaei e Uiltec, per il rinnovo del contratto collettivo nazionale di lavoro del settore elettrico. L’intesa riguarda circa 60mila lavoratori e 130 imprese ed è valida per il triennio 2022-2024. Sul fronte economico riconosce ai lavoratori 243 euro di aumento di cui 225 euro sui minimi, 15 € sulla produttività e 3 sul welfare.

Al di là della parte economica che riconosce un importante aumento ai lavoratori, questo accordo è importante per il percorso culturale molto innovativo che porta avanti sia sui temi della transizione energetica e digitale, sia sulla partecipazione. In una nota i rappresentanti delle imprese spiegano che «per favorire il massimo coinvolgimento dei lavoratori e mettere le persone al centro di questa trasformazione epocale, è stato condiviso il documento “Protocollo per la valorizzazione della persona nell'impresa” e le “Linee guida per lo sviluppo della partecipazione nelle Imprese del settore elettrico”».

Loading...

Date le forti ripercussioni delle trasformazioni del mondo del lavoro sui modelli organizzativi e sulle competenze, è stato «rafforzato il ruolo dell’Osservatorio di Settore ed è stata costituita una Commissione Paritetica Nazionale per approfondire l’impatto sui mestieri elettrici tradizionali e i relativi effetti sulla polivalenza delle attività svolte, e operare una ricognizione delle nuove professionalità e competenze emergenti». La Commissione consentirà l’approfondimento dell’evoluzione dei profili in vista del nuovo sistema classificatorio. Sono state inoltre aggiornate le norme sull’apprendistato e la formazione e particolare risalto è stato attribuito anche alle politiche sulla conciliazione dei tempi vita-lavoro e alle pari opportunità.

Archiviato il rinnovo del contratto elettrico, giovedì si entrerà nel vivo del negoziato del contratto Energia e petroli.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti