GARE STORICHE

Coppa Milano-Sanremo, al via la gara storica e c'è anche l'equipaggio del Sole 24 Ore


default onloading pic

2' di lettura

Mancano ormai poche ore al via della Coppa Milano-Sanremo (22-24 marzo) e noi del Sole 24 Ore saremo presenti con l'equipaggio Paganoni-Cianflone a bordo di una Alfa Romeo Giulietta TI.
Sono trascorsi 112 anni dalla prima edizione della manifestazione, era il lontano 1906 e oggi si torna a percorrere queste strade leggendarie grazie alla decima Rievocazione Storica. A sfilare saranno oltre 70 auto costruite tra il 1906 e il 1976 a cui si aggiungeranno le auto del Tributo Maserati costruite dal 1977 ai giorni nostri.

Numerosi gli equipaggi stranieri e gli ospiti d'eccezione che si daranno battaglia all'ultimo centesimo ai controlli orari della gara. Un tragitto di oltre 600 chilometri che passa per Lombardia, Piemonte e Liguria. In totale saranno più di 60 prove di cui 52 speciali e 6 prove di media con rilevamenti intermedi.
Il primo appuntamento sarà giovedì mattina presso l'autodromo di Monza, dove le vetture potranno fare alcuni giri del leggendario circuito. Poi, alle 14.30 il gruppo di auto sfilerà per il centro di Monza fino ad arrivare nel capoluogo meneghino e attraversare il Quadrilatero della moda, passando per via Montenapoleone fino ad arrivare all'ombra della Madonnina e poi in Piazza Castello, dove gli equipaggi verranno ufficialmente presentati al pubblico.

Il via vero e proprio sarà venerdì mattina, sempre da Piazza Castello, da cui le vetture partiranno alla volta di Rapallo, termine della prima tappa. Sabato, poi, le signore storiche partiranno per la seconda tappa alla volta di Sanremo, passando per le montagne dell'Appennino ligure, attraversando le insidiose curve del Passo del Faiallo, Passo del Bric Berton, Colle del Melogno, Colle Scravaion, Colle San Bartolomeo per poi scendere alla città dei fiori, dove la prima macchina dovrebbe tagliare il traguardo verso le 19.00.

Come anticipato, anche la redazione de Il Sole 24 Ore prenderà parte alla manifestazione a bordo di una Alfa Romeo Giulietta TI della Scuderia del Portello che correrà per il Team Bosch, uno dei main sponsor dell'evento.

La “nostra” signora storica del Biscione è la versione più potente, contraddistinta appunto dalla sigla TI (Turismo Internazionale) e, questo esemplare specifico, fu costruito nel 1964. Sotto il cofano si nasconde un motore quattro cilindri da 1290 litri da 74 cavalli abbinato ad un cambio manuale a quattro marce e, secondo i dati dell'epoca, è in grado di raggiungere una velocità massima di 160 km/h. Non ci saranno navigatori o altri oggetti tecnologici a guidarci, ma un roadbook alla vecchia maniera che mostrerà incroci e strade da prendere. Un'esperienza che ci porterà su strade panoramiche a bordo di auto che raramente si vedono sfilare per le strade.

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...