emergenza coronavirus

Coronavirus, tra 10 giorni al via la terapia intensiva alla Fiera di Milano

La zona del Portello accoglierà fino a 400 pazienti. I due padiglioni erano destinati a ospitare la Rai. Ora si aspetta l’arrivo di letti e respiratori

di Sara Monaci


default onloading pic
(12386)

3' di lettura

Comincerà a lavorare 8-10 giorni dopo l’arrivo delle prime delle attrezzature il nuovo ospedale che la Regione Lombardia intende costruire nei padiglioni della Fiera di Milano, nel quartiere del Portello, nell’area Nord Ovest della città.

Una sfida per fronteggiare l’emergenza COvid-19, che ha bisogno soprattutto di posti in terapia intensiva. Di fronte ai numeri della diffusione del coronavirus nel territorio regionale per i vertici di Palazzo Lombardia e per il nuovo commissario, Guido Bertolaso (nominato ufficialmente dalla Lombardia poche ore fa per guidare i lavori), l’unica scelta da fare è sembrata quella di trovare un’ampia sede per realizzare una grande struttura da 400 posti. E soprattutto: farlo rapidamente.

Nella Fiera di Milano il nuovo ospedale in allestimento per l'emergenza Coronavirus

Nella Fiera di Milano il nuovo ospedale in allestimento per l'emergenza Coronavirus

Photogallery14 foto

Visualizza

Gli ospedali lombardi sono in piena emergenza, considerando la diffusione rapida del virus e il fatto che il 10%dei malati ha bisogno di un respiratore e di una terapia che duri almeno 2 settimane.

Gli ospedali sono al limite quasi. I posti in terapia intensiva, tra pubblico e privato, sono circa 720, in situazioni normali. In queste settimane si è cercato di moltiplicare gli sforzi, arrivando a ricavarne in ogni angolo di ospedale e in ogni struttura dismessa altri 400. Negli ultimi due giorni ne sono stati creati 130 utilizzando 5 strutture tra Milano e Monza. Ma il fabbisogno cresce, se non a Milano città in altre città vicine, come Bergamo (primo focolaio italiano) e Brescia. Oggi sono occupati oltre 800 posti in terapia intensiva, e mediamente ogni giorno arrivano 40-50 pazienti in più.

Ora con il posto alla Fiera, la Lombardia cerca di trovare una soluzione netta, anche perché, si spera, i primi malati usciranno dalla terapia lasciando il posto ad altri, e intanto con le misure di contenimento i contagiati potrebbero almeno assestarsi a un numero gestibile.

«Stiamo combattendo una guerra contro un nemico invisibile e terribile», dice Bertolaso, in sopralluogo alla Fiera, in quei due padiglioni che hanno avuto nella storia recente di Milano un destino in continuo cambiamento: prima in quell’area doveva sorgere lo stadio del Milan, poi un quartiere residenziale e commerciale e infine - sembrava cosa fatta - la nuova sede della Rai Lombardia.

Quest’ultima possibilità sulla carta è ancora attuale,e potrebbe essere recuperata dopo l’emergenza. Ma intanto ora nascerà un nuovo ospedale tutto dedicato alla terapia intensiva. Chissà che i progetti quindi non debbano cambiare ancora.

I finanziamenti della struttura saranno prevalentemente privati e pronti a coprire tutta la spesa, ha spiegato il governatore lombardo Attilio Fontana. Il costo per l’allestimento, ha detto anche il presidente della Fondazione Fiera Milano, Erico Pazzali, sarà di 10 milioni, a cui si devono aggiungere anche le apparecchiature e i letti, per le quali la Regione ha fatto una call internazionale.

Le attrezzature dovrebbero arrivare da tutto il mondo, si cerca disperatemente in ogni Paese. Si inizierà in modo progressivo, potranno intanto funzionare i primi posti. I primi, con la certezza delle commesse, dovrebbero già essere utilizzabili tra 8 giorni.

Per quanto riguarda il personale, finora sono stati reclutati 1.082 tra medici e infermieri, con contratti a tempo determinato e con possibilità di conferma (adesso con procedura breve, titolo e colloqui, poi verranno sottoposti ad un concorso in un secondo momento, passata l’emergenza). Molti di loro cominceranno a lavorare proprio alla Fiera, quartiere Portello.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...