ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùil bilancio della protezione civile

Coronavirus, 2.076 nuovi contagiati e 196 morti in un giorno. Oltre mille in terapia intensiva

Il totale dei contagiati attivi da coronavirus è di 10.590, mentre i guariti sono 1.045 (+41). In totale i casi registrati di contagio da coronavirus sono 12.462. In terapia intensiva ci sono oggi più di mille persone

di Francesca Barbieri

Coronavirus, ecco tutte le regole per spostarsi

Il totale dei contagiati attivi da coronavirus è di 10.590, mentre i guariti sono 1.045 (+41). In totale i casi registrati di contagio da coronavirus sono 12.462. In terapia intensiva ci sono oggi più di mille persone


3' di lettura

Il bollettino odierno della Protezione civile sulla diffusione del coronavirus in Italia parla di oltre 2mila contagiati in più nella giornata di oggi (dati che tengono conto però anche della parziale rilevazione di ieri), mentre si registrano 196 decessi in più ( a quota 827).
Il numero totale dei contagiati attivi è 10.590, mentre i guariti totali sono 1.045 (+41). In totale i casi registrati di contagio da coronavirus sono 12.426. In terapia intensiva ci sono oggi più di mille persone (1.028, 151 in più rispetto a ieri).
Tra i malati di coronavirus in più conteggiati oggi - ha precisato il commissario Angelo Borrelli - circa 600 sono persone della Lombardia di cui ieri non erano disponibili i dati».
Ieri l'aumento dei malati era stato di 529 (pari al 6,6% sul giorno precedente), mentre oggi l'aumento è di 2.076 contagiati che complessivamente porta un incremento del 24,3% sulle 24 ore, «crescita nel trend dei giorni scorsi», ha detto Borrelli, tenendo conto dei 600 ieri non conteggiati.

VAI ALLA MAPPA

La situazione in Lombardia
Nella regione più colpita dal contagio, la Lombardia, si registra un aumento dei positivi di 1.489 unità per un total e di 7.280 contagiati «ma ieri - precisa l’assessore al Welfare Gallera - avevamo segnalato una crescita solo di 300 positivi dovuta al fatto che molti tamponi sono arrivati in serata». I morti in Lombardia sono 617, con un aumento di 149 in un solo giorno. Si tratta dell’aumento più alto da quando è iniziata l’emergenza coronavirus.

I positivi in provincia di Bergamo sono 1.851 (ieri erano 1.472), mentre in provincia di Brescia sono 1.351 a fronte dei 790 di ieri. Per numero di contagi seguono Cremona con 1.061 casi e Lodi con 1.035. E poi Milano (area metropolitana) con 925, Pavia con 403, Mantova con 137, Lecco con 113, Monza Brianza con 85, Como con 77, Varese con 75, Sondrio con 13.

Aumentano i ricoverati in terapia intensiva, sono 560, con un aumento di 94 e questo è il dato più preoccupante», ha aggiunto Gallera, spiegando che «le terapie intensive sempre più sotto stress. Aumentano i dimessi ma non abbiamo ancora il dato definitivo», ha spiegato.
«Negli ultimi 5 giorni tranne oggi - sottolinea Davide Manca, docente di ingegneria chimica del Politecnico di Milano - si registrava un leggero e progressivo rallentamento della crescita esponenziale dei pazienti in terapia intensiva. Tra ieri e oggi purtroppo si è registrata una notevole crescita che arresta il miglioramento del trend in atto». Una prima ipotesi è che «si siano creati e resi occupabili nuovi posti - commenta Manca -, la seconda è che il virus si sia manifestato in tempi diversi nelle varie zone del territorio».

Le vittime per regione
Quanto alle vittime - in base ai dati diffusi dalla protezione civile - se ne registrano: 617 in Lombardia (+149), 113 in Emilia Romagna, (+28), 29 in Veneto (+3), 21 in Piemonte (+4), 18 nelle Marche (+5), una in Toscana, 8 in Liguria, una in Campania (+1), 6 Lazio, 6 in Friuli Venezia Giulia (+3), 5 in Puglia (+2), uno in Abruzzo, uno in Valle d'Aosta (+1)
I tamponi complessivi sono 73.154, quasi 54mila dei quali in
Lombardia, Veneto ed Emilia Romagna.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti