ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùMercati

Borse, il coronavirus cancella i guadagni 2020 dell’Europa, tiene Wall Street

I listini del Vecchio Continente registrano un bilancio negativo rispetto alla chiusura del 2019, così come la Borsa di Tokyo. Gli indici Usa, invece, sono in rialzo da inizio anno, spicca il progresso del Nasdaq

di Flavia Carletti


Il voto batte il coronavirus e abbassa lo spread

1' di lettura

Il coronavirus cinese azzera i guadagni del 2020 per le Borse europee e le fa tornare sotto i livelli di chiusura del 2019. Il bilancio per le Piazza del Vecchio Continente è negativo, anche se Milano e Francoforte sono riuscite a limitare di più i danni. Da inizio anno alla chiusura di oggi il Ftse Mib fa segnare un -0,38% con il Ftse All Share che registra un -0,46 per cento. Fa meglio il Dax30 di Francoforte che da inizio anno ha perso un più limitato 0,33 per cento. Decisamente più negativa la performance di Parigi (-1,92% il Cac40), Madrid (-1,92% l'Ibex35) e Londra (-1,73% il Ftse100). Lo Stoxx Europe 600 ha perso lo 0,43% da inizio anno. In rosso anche il bilancio della Borsa di Tokyo con il Nikkei in calo dell'1,32 per cento.

Andamento Piazza Affari FTSE Mib

Gli indici Usa resistono
Considerando i cali che sta registrando in questa seduta, Wall Street si mantiene in terreno positivo. Da inizio anno il Dow Jones è su dello 0,13% e l'S&P500 dello 0,6% rispetto alla chiusura del 2019. Fa ancora meglio il Nasdaq che segna un progresso del 2,03% da quando è iniziato il 2020.

(Il Sole 24 Ore Radiocor)

Per approfondire:
Perché il coronavirus sta facendo tremare le Borse mondiali

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...