EMERGENZA COVID-19

Coronavirus, così si andrà dai gommisti Pirelli nella Fase 2

Per adattarsi alle esigenze del “lockdown” o quando scatterà la riapertura delle attività il costruttore ha messo a punto delle procedure per il controllo o anche il cambio gomme, nelle reti di proprietà e nelle affiliate in Italia e in Europa.

di Corrado Canali

1' di lettura

Pirelli ha deciso di rispondere alle esigenze degli automobilisti che devono effettuare il controllo o il cambio gomme dell'auto, nelle proprie reti Driver in Italia e in Europa e coi gommisti indipendenti più vicini al brand, adottando una serie di misure di sicurezza imposte dall'emergenza Covid-19, tra cui l'igienizzazione dei locali e il distanziamento sociale.

Il primo obiettivo di ridurre al minimo il contatto tra l'automobilita e rivenditore è stato risolto attraverso l'utilizzo delle piattaforme digitali. Si potrà, infatti, prenotare online attraverso i siti Internet delle reti di rivenditori, il giorno, l'ora e la tipologia d'intervento di manutenzione come il cambio gomme stagionale, limitando la permanenza in officina al tempo necessario e negli spazi di attesa anch'essi rivisti per garantire il distanziamento previste.

Loading...

Pirelli, inoltre, offre servizi di ritiro e riconsegna del mezzo, oltre al cambio gomme a domicilio, già attivo presso alcuni rivenditori. Inoltre il produttore italiano sta anche studiando nuove strategie commerciali, tramite offerte e promozioni per offrire servizi specifici nel rispetto dei nuovi comportamenti sociali, comequella operativa nei centri Pirelli in Spagna che già ora prevedono sconti sugli interventi prenotati on line

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti