le nuove regole

Coronavirus: ecco come trattare i rifiuti domestici di positivi e non

Niente raccolta differenziata se sei positivo al tampone per il coronavirus, utilizza due, tre sacchetti, uno dentro l’altro, per la spazzatura e un contenitore pedale

di Nicoletta Cottone

Coronavirus: come assistere una persona in isolamento domiciliare

Niente raccolta differenziata se sei positivo al tampone per il coronavirus, utilizza due, tre sacchetti, uno dentro l’altro, per la spazzatura e un contenitore pedale


3' di lettura

Niente raccolta differenziata se sei positivo al tampone per il coronavirus, utilizza due, tre sacchetti, uno dentro l’altro, per la spazzatura e un contenitore pedale. Ecco come trattare i rifiuti domestici al tempo del Coronavirus. Il gruppo “Comunicazione Nuovo Coronavirus” dell’Istituto superiore di sanità ha diffuso una serie di indicazioni su come raccogliere e gettare i rifiuti domestici. Frutto di un lavoro più ampio dedicato alla gestione dei rifiuti urbani. Le indicazioni sono differenziate a seconda se si sia positivi al coronavirus o in quarantena obbligatoria o se si sia negativi al tampone e non in quarantena. «É una guida per chi sta a casa o deve assistere un paziente positivo in isolamento domiciliare - spiega Federica Scaini, ricercatrice Iss, una delle autrici del report - per smaltire facilmente il rifiuto domestico. Regole valide anche per i volontari che raccolgono i rifiuti fuori alla porta di chi è malato e vive solo».

Sopravvivenza del virus da pochi minuti a nove giorni
«Al momento - spega il report - non è noto il tempo di sopravvivenza di un rifiuto domestico dei coronavirus in particolare e del virus Sars-Cov-2 in particolare, ma sussiste una elevata percezione del risvhio da parte della popolazione italiana e anche fra gli operatori coinvolti nella raccolta dei rifiuti urbani». E spiega che limitatamente a quanto è noto finora il virus si disattiverebbe da pochi minuti a un massimo di nove giorni. Per esempio, spiega lo studio, altri coronavirus come Sars e Mers non sopravvisono su carta in assenza di umidità, ma si ritrovano più a lungo su indumenti monouso (se a concentrazione elevata per 24 ore) rispetto al cotone.

Ecco cosa fare.

Se sei positivo al tampone o in quarantena obbligatoria
I rifiuti, in abitazioni dove sonmo presenti persone positive al virus, dovrebbero essere considerati e smaltiti come queli ospedalieri, con idonei imballaggi a perdere e una azienda specializzata che li raccoglie e li smaltische. Una procedura che a casa è impossibile.

1. Non differenziare più i rifiuti di casa tua.

2. Utilizza due o tre sacchetti possibilmente resistenti (uno dentro l’altro) all’interno del contenitore utilizzato per la raccolta indifferenziata, se possibile a pedale.

3. Tutti i rifiuti (plastica, vetro, carta, umido, metallo e indifferenziata)
vanno gettati nello stesso contenitore utilizzato per la raccolta indifferenziata.

4. Anche i fazzoletti o i rotoli di carta, le mascherine, i guanti, e i teli monouso vanno gettati nello stesso contenitore per la raccolta indifferenziata.

▪5. Indossando guanti monouso chiudi bene i sacchetti senza schiacciarli
con le mani utilizzando dei lacci di chiusura o nastro adesivo.

6. Una volta chiusi i sacchetti, i guanti usati vanno gettati nei nuovi sacchetti preparati per la raccolta indifferenziata (due o tre sacchetti possibilmente resistenti, uno dentro l'altro). Subito dopo lavati le mani.

7. Fai smaltire i rifiuti ogni giorno come faresti con un sacchetto
di indifferenziata.

8. Gli animali da compagnia non devono accedere nel locale in cui sono presenti i sacchetti di rifiuti.

Coronavirus: ecco tutte le regole nei luoghi di lavoro

Se non sei positivo al tampone e non sei in quarantena
1. Continua a fare la raccolta differenziata come hai fatto finora.

2. Usa fazzoletti di carta se sei raffreddato e buttali nella raccolta indifferenziata.

3. Se hai usato mascherine e guanti, gettali nella raccolta indifferenziata.

4. Per i rifiuti indifferenziati utilizza due o tre sacchetti possibilmente resistenti (uno dentro l'altro) all'interno del contenitore che usi abitualmente.

▪5. Chiudi bene il sacchetto.

▪6. Smaltisci i rifiuti come faresti con un sacchetto di indifferenziata.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti