AUTO & COVID-19

Coronavirus, Elon Musk: «Tesla riparte, pronto a farmi arrestare»

default onloading pic
(REUTERS)


2' di lettura

Elon Musk alza l'asticella della sfida contro il governo della California e si dice pronto ad essere arrestato pur di far ripartire le attività di Tesla, bloccate dal lockdown in vigore per combattere la diffusione del contagio del coronavirus. «Tesla riprende la sua produzione nello stabilimento di Fremont», ha twittato il fondatore del gruppo le cui attività sono ferme dal 23 marzo. Musk nel weekend aveva minacciato di spostare la produzione in Texas.

Infatti il il verdetto del dipartimento sanitario della contea locale aveva dichiarato: «Tesla non può riaprire la fabbrica nell'area della Baia di San Francisco poiché le misure di blocco locali per frenare la diffusione del Coronavirus rimangono in vigore». L’ente si era esperrso così a a seguito della comunicazione diffusa poche ore prima dall'amministratore delegato di Tesla Elon Musk che la produzione, seppur limitata, sarebbe ripresa nello stabilimento di Fremont venerdì pomeriggio.

A seguito del divieto, Musk ha minacciato di abbandonare la California: «Francamente questa è la goccia che fa traboccare il vaso. Tesla ora trasferirà immediatamente il suo quartier generale e i suoi programmi futuri in Texas o Nevada. Se manteniamo le attività produttive a Fremont dipenderà da come sarà trattata Tesla - l'ultima casa automobilistica rimasta in California - in futuro» ha dichiarato Musk. Che ha anche depositato una denuncia presso la corte federale di San Francisco contro la Contea di Alameda per non aver ottenuto il via libera alla riapertura, chiedendo alla magistratura l'emissione di un'ingiunzione contro l'ordine di isolamento.

Tesla ha sottolineato il diverso trattamento della vicina contea di Joaquin dove le strutture di Lathrop hanno continuato a operare nonostante l'andamento dei contagi analogo a quello dell'area di Alameda. «Questo diverso trattamento è arbitrario e senza una base razionale» ha dichiarato l'azienda in un comunicato.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...