i numeri dell’epidemia

Coronavirus oggi: in Italia 37.255 nuovi casi su 227.695 tamponi e 544 vittime

Continua a crescere il numero dei ricoverati (+484) e quello dei malati in terapia intensiva (+76)

Coronavirus: il bollettino del 14 novembre - I dati di oggi

Continua a crescere il numero dei ricoverati (+484) e quello dei malati in terapia intensiva (+76)


4' di lettura

I DATI DEL CONTAGIO
Loading...

In Italia sono 1.144.552 i casi di coronavirus dall'inizio della pandemia: +37.255 rispetto a ieri quando erano stati +40.902 (+37.977 il 12 novembre). Il numero dei decessi sale a 44.139: +544 rispetto a ieri quando erano stati +550 (+636 il giorno precedente). I tamponi processati nelle ultime 24 ore sono stati 227.695 : in calo rispetto al record di 254.908 di ieri (erano stati 234.672 il 12 novembre). Il rapporto tra positivi e tamponi aumenta: oggi è al 16,36 dal 16,05% di ieri (era il 16,18% il giorno prima). È quanto emerge dai dati del ministero della Salute e della Protezione civile.

IL TREND GIORNO PER GIORNO
Loading...

In crescita costante la pressione sulle strutture ospedaliere con il numero dei ricoverati che ora si attesta a 31.398 (+484, con aumento dell’1,57%) e quello dei malati in terapia intensiva che arriva a 3.306 (+76, con crescita del 2,35%). Sale il numero degli attualmente positivi, che ora sono 688.435 (+24.509, +3,69%), di cui in isolamento domiciliare 653.731 (+23.949, +3,80%). Continuano a crescere i guariti, giunti a quota 411.434 (+12.196, +3,05%).

Loading...
TERAPIE INTENSIVE, RICOVERI E ISOLAMENTO DOMICILIARE
Loading...

Nuovi casi soprattutto in: Lombardia 8.129; Piemonte 4.471; Veneto 3.578; Campania 3.351; Lazio 2.997; Emilia Romagna 2.637; Toscana 2.420; Puglia 1.741; Sicilia 1.729; Liguria 1.091.

Lombardia

In Lombardia l’aumento della curva è del 2,66% (ieri +3,61%) con 35.550 tamponi (ieri 55.636) e 8.129 positivi; rapporto positivi/tamponi 22,86% (ieri 19,11%); 312.720 contagiati totali; ricoverati +302 (7.621); terapie intensive +16 (817); 158 decessi (19.186). Oggi, finalmente, una buona notizia: dopo 7 settimane di crescita i nuovi casi nella città di Milano (territorio comunale) sono in calo rispetto alla settimana epidemiologica precedente: 9.635 (7-13 novembre) contro 9.987 (31 ottobre - 6 novembre), variazione -3,52%. Si riduce ancora, nello stesso periodo, il peso dei nuovi casi nel capoluogo rispetto al totale regionale: 15,63% contro 17,7%, una tendenza al ribasso che si manifesta ininterrotta dal periodo 10-16 ottobre (quando il valore era 24,96%). Timidi segnali, ma è giusto registrarli. Purtroppo non trovano conferma a livello regionale: i nuovi casi nello stesso periodo sono stati 61.644 (+9,83% sul precedente). La crescita rallenta (era del 29,9% al termine della scorsa settimana epidemiologica) ma è ancora una crescita.

Emilia Romagna

Record di nuovi casi di positività al Coronavirus in Emilia-Romagna: sono 2.637 in più rispetto a ieri, trovati con 21.448 tamponi. La percentuale è del 12,3%. Dei nuovi contagiati sono 1.217 gli asintomatici, 296 erano già in isolamento e 480 sono stati individuati nell'ambito di focolai già noti. L'età media è 44 anni. Balzo anche di casi attivi che superano quota 50mila (50.562, 2.412 in più di ieri) con 48.088 (+2.327 rispetto a ieri) persone in isolamento a casa, il 95,1%. Si registrano 43 nuovi decessi, e anche qui si superano dall'inizio dell'epidemia i cinquemila (5.008).

Toscana

Altri 2.420 positivi, età media 47 anni, e 42 decessi in più, tra cui 23 uomini e 19 donne con un'età media di 82,4 anni: questa la rilevazione odierna dell'andamento della pandemia in Toscana che ha raggiunto così i 76.750 casi di positività al Coronavirus, e 1.835 pazienti morti. I nuovi casi sono il 3,3% in più rispetto al totale del giorno precedente. I guariti crescono del 6,5% e raggiungono quota 23.854 (31,1% dei casi totali). I tamponi eseguiti hanno raggiunto quota 1.313.187, 19.184 in più rispetto a ieri. Sono 8.551 i soggetti testati (escludendo i tamponi di controllo), di cui il 28,3% è risultato positivo. A questi si aggiungono i 2.493 tamponi antigenici rapidi eseguiti oggi. Gli attualmente positivi sono oggi 51.061, +1,9% rispetto a ieri. I ricoverati sono 1.945, + 24 rispetto a ieri, di cui 266 in terapia intensiva (1 in più). Oggi si registrano 42 nuovi decessi: 23 uomini e 19 donne con un'età media di 82,4 anni. Complessivamente, ci sono 49.116 persone sono in isolamento a casa, poiché presentano sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi (908 in più rispetto a ieri, più 1,9%).

Veneto

Sono 3.570 i nuovi contagi Covid registrati nelle ultime 24 ore in Veneto. Un dato che porta il totale degli infetti da inizio epidemia (compresi guariti e vittime) a sfiorare quota 100.000 (oggi sono 98.084). Lo riferisce il bollettino della Regione. Molto pesante il report dei morti, 52 in più di ieri, per un dato complessivo aggiornato a 2.816. I positivi attuali salgono a 59.705 (+ 2.497). Prosegue la crescita dei ricoveri negli ospedali: sono 1.976 (+29) i malati in area medica, e 241 (+14) i pazienti in terapia intensiva. In isolamento fiduciario si trovano ad oggi 26.478 persone (+ 5.207).

Valle d’Aosta

Sono 245 i nuovi casi di positività al coronavirus emersi nelle ultime 24 ore in Valle d'Aosta - il numero più alto dall'inizio della pandemia - a fronte di 289 persone sottoposte a tampone. I guariti sono 304 e il numero totale di casi positivi attuali cala da 2.363 a 2.299. Sono stati sei i decessi, portando il numero totale dall'inizio della pandemia a 240 (94 nella seconda ondata di contagi). I pazienti Covid-positivi ricoverati sono 146 (venerdì erano 149) più 13 in terapia intensiva (erano 15). In isolamento domiciliare vi sono 2.140 persone (erano 2.199).

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti